I Limiti

13599668_10209559642932947_1807527694_n

Buongiorno a tutti!

Tengo molto a questa frase, si trova all’interno del mio nuovo libro, l’ho scritta io. Magari fa brutto autocitarsi, ma dopotutto questo è il mio blog e quindi posso anche farlo!

(O no?)

Molto spesso nella vita ci sono cose che ci sembrano impossibili e desideriamo moltissimo, cose per le quali magari non ci impegniamo neppure perché ci appaiono inarrivabili.

Quando ho iniziato a scrivere il primo libro di questa saga non sapevo neppure se alla fine avrei mai avuto il coraggio di pubblicarlo, a differenza di quanti voi mi dicono io ho sempre molti dubbi sul mio modo di scrivere e su quello che scrivo, mi chiedo sempre se alle persone piacerà o se lo troveranno poco bello e le mie paranoie arrivano a livelli incredibili più spesso di quanto possiate immaginare.

Non sono una persona perfetta, tutt’altro, sono pienissima di difetti.

Credo che, forse, una delle mie poche qualità, la più importante, sia il desiderio di cercare di provarci sempre, di non pormi limiti, perché sono proprio i limiti che ci imponiamo noi stessi per primi a frenarci, a guastarci la vita, a privarci delle opportunità.

Quando ho pubblicato “Il mondo che non vedi” non avrei mai creduto che per un anno sarebbe stato nella classifica dei fantasy più letti di Amazon, eppure è ancora lì, lo hanno comprato più di 4000 persone, senza contare tutte le letture effettuate tramite Kindle Unlimited. Di queste ultime purtroppo vedo solo quante pagine vengono lette al giorno da tutti i libri, non posso sapere il numero di persone che le stanno leggendo. In ogni caso è una media ottima e che mai mi sarei aspettata di raggiungere.

Come mai ci sono arrivata?

Scrivo bene, voi direte? Fortuna? (No questa non c’entra proprio niente).

Non mi sono limitata. Ho scritto il mio libro, conscia dei difetti che avrebbe potuto avere, non era certo un libro uscito da una grande CE, ma ci ho provato, l’ho fatto con tutte le mie forze, ho cercato di cogliere ogni opportunità per farlo conoscere, ho speso ore intere su tutti i social possibili, creando immagini promozionali, scrivendo, chattando con le persone, riservando attenzione a chiunque me la chiedesse. Ho regalato il mio libro a tutti i blogger di libri che lo hanno voluto, non ho preteso lo comprassero, l’ho offerto per avere un loro parere, ringrazio infinitamente tutti coloro che lo hanno letto e hanno speso del tempo per me, prima di tutti Simona di Salotto dei libri.

Lei è stata la prima blogger lettrice a credere in me, a essere curiosa del mio lavoro ancora prima che lo proponessi, anche se non ero nessuno.

Grazie SIMONA! Ti sono infinitamente grata per aver dato una possibilità a una self nessuno e per averci messo così tanto amore nel parlare del mio libro e soprattutto perchè stai continuando a farlo, mi supporti e credi in me.

Come tutte le altre blogger che ringrazio e stimo tantissimo nessuna esclusa, ma Simona meritava una menzione speciale perchè è stata la prima.

Riporto la mia frase preferita della sua recensione:

Non mi sono limitata a leggere il libro, ma l’ho vissuto in prima persona, non so come rendervi bene le sensazioni che ho provato, ma credo che si possano riassumere in poche parole essenziali: l’ho vissuto sulla mia pelle, nelle mie ossa, nel mio cuore. E’come essere travolti da un uragano, al quale è impossibile resistere.

E ti confesserò, per la prima volta, che quando ho letto questa tua frase ho pianto.

E oggi siamo a questo, ho pubblicato il mio secondo libro, “Il Regno dell’Aria”, da un giorno ed è già al numero 1 nelle novità fantasy più interessanti di Amazon e subito dopo Harry Potter nella classifica fantasy.

classifica aria

13619860_1179431732123035_960180475504109249_n

Nella stessa classifica sia il primo che il secondo libro.

duelibri

Grazie a tutti! Grazie a chi lo ha comprato, chi lo comprerà, chi spenderà un po’ del suo tempo per me, perché il tempo è la cosa più preziosa del mondo e sarò infinitamente grata a tutti coloro che ne regaleranno un po’ del loro alla lettura del mio libro.

Ancora oggi, dopo un anno, quando vedo questi risultati piango perchè non mi sembra vero. Io, che in fondo non sono nessuno, in classifica di fianco a Harry Potter.

E ancora una volta vi dico… Perchè è successo? Perchè non mi sono detta di non provarci neppure perchè non sarebbe accaduto, non mi sono limitata, l’ho fatto.

Se avete un sogno cercate di realizzarlo, fatelo per voi stessi!

Buon venerdì.

Vi voglio bene.

Laura.

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

il-regno-dellaria

LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

 

 

Annunci

20 thoughts on “I Limiti

  1. Buongiorno Laura, condivido il parere di 65Luna sul tuo autocitarti, e dicendoti che è una bellissima frase. E vera. In effetti, bisognerebbe che ciascuno di noi, pur conoscendo i propri limiti (perché non penso proprio che ciascuno di noi non li conosca) provasse, dove è possibile, ad infrangerli, e a dimostrare a se stesso/a che tutto è possiblie, basta provarci. E dove non si riesce, bon, si mette uin punto.
    Tu sei fantastica, e non lo dico per adularti (o forse sì, un po’, ma concedimelo…): abbiamo parlato spesso nelle nostre chiacchierate virtuali del tuo libro, e sono felice di averlo letto, di averlo apprezzato: sia come vicenda, sia come per quanto riguarda il tuo modo di scrivere, che sa essere chiaro, e senza troppi orpelli o arzigogoli che ne complichino la lettura. Sei riuscita a creare (senza parlare dello spin-off) un primo volume di una saga che è riuscito ad acchiappare un gran numero di lettori, che ti hanno poi dimostrato i loro apprezzamenti, ed il loro affetto. E fidati di me, tutto meritato!
    Ti voglio bene!❤

    Liked by 1 persona

  2. Sono felicissima per te! Sono felicissima che tu non ti sia fermata a quei primi dubbi. Scrivere non è facile, anche se lo sembra a chi non è abituato, ed è qualcosa di molto coraggioso, perché non si “scrive” solamente, ma si incastrano e nascondono parti di se stessi nei propri libri. Riesco a immaginare quanto possa essere stato difficile anche promuoversi, magari chiedersi se si sta “dando fastidio” agli altri nel chiedere pareri (a me capita). Se sei arrivata fino qui è perchè, come si dice dalle mie parti, sei una “capa tosta”, una testa dura, è sono felice in quella testolina ci sia tanta perseveranza e immaginazione (soprattutto!) Non vedo l’ora di leggera la tua intera serie e spero di farlo il prima possibile!
    Alessia xx

    Liked by 1 persona

    • Grazie cara Alessia, per il tuo interesse e per il tuo commento. Condivido tutto quello che hai detto. Pensa che ci sono diverse blogger di libri, con cui ormai sono in rapporti di conoscenza, tutt’ora però, quando pubblico qualcosa di nuovo, mi sembra sempre di disturbare a chiedere se sono interessate alla lettura. Cerco sempre di pormi nel modo più educato possibile e non stresso mai le persone per avere una risposta. Spero che i miei libri ti piaceranno.
      Dolce notte!

      Liked by 1 persona

  3. Sono grossi risultati che si ottengono nella vita, quelli che per arrivarci hai pianto dal nervoso.
    Il tuo Fantasy non è da meno rispetto a un Martin e perchè? E’ semplice: è originale e sta in piedi bene.
    Poi ovvio dietro ci sono altri fattori, come il tuo impegno sui social ma soprattutto la tua capacità mediatica, non è la prima volta che te lo dico e non sarà neanche l’ultima.
    Brava!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...