Tag #profumi d’autunno

15-1-53

Buon pomeriggio! Oggi propongo questo tag che mi è stato proposto qualche giorno fa. Di fatto devo dire che io amo molto i profumi, d’estate ne cambio parecchi, ma durante il resto dell’anno ne uso solo uno, che evito solo d’estate perchè l’aroma importante, con il caldo, potrebbe risultare pesante.

Spero di non essere una delusione per l’ideatrice del tag che me lo ha proposto, ma io amo pazzamente Jadore e uso solo quello tutto l’anno.

REGOLE

  • Inserire il logo del tag (qui sopra)
  • Nominare l’ideatore del tag theimbranationgirl
  • Nominare chi vi ha taggati theimbranationgirl
  • Nominare altri 5 blog
  • Parlare dei profumi che utilizzate in autunno

Il profumo che uso in autunno, inverno e primavera è appunto J’adore di Dior.

perfume-jadore-dior-resenha-frasco

Sin dalla sua nascita J’adore di Dior – il cui flacone dorato per eccellenza si è affacciato sul mondo della profumeria nel 1999 – è diventato immediatamente un oggetto di lusso desiderato, iconico e riconoscibile.

Seguiamo l’evocativa scia profumata di J’adore per scoprire la sua forza emozionale e la sua capacità di raccontare il mondo Dior come un’esclamazione di gioia! J’adore è una dichiarazione di intenti, un sogno dorato nel quale immergersi e lasciarsi travolgere.

Le origini: 1999 -2006

Calice Becker ha dato origine a J’adore Eau de Parfum nel 1999.Hervé van der Straeten ha invece disegnato l’anfora che contiene la fragranza. Jean-Baptiste Mondinojadore-dior-lor-from-diors-golden-christmas-collection realizzerà poi il primo commercial nel quale la top model Carmen Kass nuotava letteralmente in un bagno d’oro. Negli anni a seguire la storia del profumo la scriveranno la prima edizione limitata di J’adore firmata Baccarat, la nascita dell’Eau de Toilette e nel 2004 l’arrivo di Charlize Theron che diventerà il volto ufficiale di J’adore fotografato da Nick Knight. Due anni dopo sarà Jean-Baptiste Mondino a dirigere il secondo film di J’adore nel quale l’attrice si spoglia in un appartamento in puro stile Dior.

Il presente e il futuro: 2007 – 2014

La Maison Dior si arricchisce della collaborazione di François Demachy, Parfumeur-Crèateur che darà vita a J’adore L’Absolu. Nel 2010 Demachy crea J’adore L’Or e Patrick Demarchelier fotografa Charlize Theron nella Maison Avenue Montaigne. L’anno dopo J’adore Eau de Toilette rinasce sotto la guida di Demachy che accentuerà nel jus le note di Mandarino e di Fiore d’Arancio della Tunisia. Nel 2011 vede la luce anche il film-evento girato dal regista Jean-Jacques Annaud nel quale Charlize Theron nella Galleria degli Specchi a Versailles incontra attrici leggendarie: Marilyn Monroe, Marlène Dietrich e Grace Kelly grazie agli effetti speciali integrati in modo eccelso. Nel 2013 François Demachy crea J’adore Voile de Parfum. Il futuro? È adesso: nel 2014 Jean-Baptiste Mondino dirige un nuovo film J’adore che ha ancora Charlize Theron come protagonista.

Il bouquet olfattivo di J’adore

J’adore nasce nel 1999 col preciso intento di raccontare la magia e lo spirito Dior. Audacia, lusso, libertà e creatività sono i valori che la Maison vuole trasferire tramite la fragranza. Tutto gravita attorno al bouquet fiorito per eccellenza perché i fiori sono una delle passioni più grandi che Christian Dior stesso ereditò dalla madre. «Dopo le donne, i fiori sono le creazioni più divine» amava ripetere il couturier-parfumeur. La composizione del jus sprigiona nota di Ylang Ylang delle Isole Comore, di Gelsomino Sambac e di Rosa Damascena. La rosa, grande protagonista del mondo Dior, rimarrà sempre una costante anche nell’evoluzione olfattiva che il profumo attraverserà negli anni. Dall’originale J’adore Eau de Parfum del 1999 all’Eau de Toilette dal sentore floreale delicato con l’aggiunta di Essenza di Mandarino Italiano e Neroli. Sarà la volta poi della nascita  di J’adore L’absolu (2007) un floreale intenso, J’adore L’Or (2010) un floreale orientale e infine J’adore Voile de Parfum (2013) un floreale cipriato e muschiato avvolgente.

Il Flacone

jadore

La bottiglia ricorda la classica “forma a otto” che aveva cambiato i canoni della moda ponendo l’accento su fianchi e vita e scelta daChristian Dior nel 1947 per le sue fragranze. Il designer Hervé van der Straeten “costruisce” la prima anfora di J’adore nel 1999. Vetro cristallino, oro prezioso e linee pulite. Aggraziato e ricoperto di filamenti dorati, il tappo ricorda l’eleganza maestosa e altera delle donne Masai. In questo si identifica la forma di J’adore: nella capacità di evocare bellezza antica allo stesso tempo moderna legata a un immaginario sofisticato. Alcune varianti preziose del flacone sono state create tramite l’esperienza di Baccarat o dell’alta gioielleria Dior. J’adore è un flacone-gioiello entrato nell’immaginario femminile e desiderato come un oggetto di culto.

(fonte Grazia)

NOMINO

IlcuorediBeatrix

Fulvia

Lacquerellodiunattimo

Mirna

LaGnoma

 

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista il mio libro! 

 LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

 buy_2._V196835997_

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

 

Annunci

25 thoughts on “Tag #profumi d’autunno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...