Il Matrimonio #1 ~ Le qualità che ogni donna doveva possedere (Se aspirava a trovare marito)

victorian-bride2

La sposa perfetta

Web 1905 BrideTutte le ragazze che aspiravano a trovare marito dovevano possedere delle doti che erano considerate fondamentali, e non stiamo parlando solo di dote e corredo, che ovviamente doveva avere, e più sostanziosi erano meglio era, ma di altro.

Una fanciulla era considerata la moglie ideale se possedeva determinate caratteristiche. Fondamentale era una buona reputazione, doveva avere delle frequentazioni rispettabili e non doveva essere nota per eccessi, come ad esempio il vizio del gioco o gli eccessi nel bere.

Doveva essere modesta e compassionevole verso chi non possedeva nulla; fede e carità erano indispensabili. Ovviamente doveva essere vergine e disposta a compiacere il marito in qualsiasi modo egli richiedesse.

Era necessario fosse ben istruita nelle buone maniere e che avesse anche un’ottima educazione, ma nei limiti consentiti. Una donna eccessivamente istruita e con idee proprie e opinioni sul mondo non sarebbe stata vista di buon occhio, tanto meno una donna desiderosa di avere un’occupazione propria che volesse rendersi indipendente dal marito.

In poche parole doveva essere irreprensibile sotto ogni punto di vista.

Analizziamo per bene i punti salienti.

Educata

Approfondiamo il concetto espresso poco prima. Per educata si intende una donna abile nell’arte della conversazione, che conosce aVintage-Image-PaperDoll-GraphicsFairy1 menadito l’etichetta, che è sempre elegante senza eccessi, in grado di mandare avanti la casa, capace a: ricamare, suonare uno o più strumenti, dipingere, cucire, cucinare e rammendare. Poco importava se poi di quelle cose si sarebbe occupata la servitù.

Non confondiamo però l’educazione con l’istruzione; a una giovane fanciulla non era richiesto di essere colta e intelligente, anzi in genere era vista con disprezzo. Se una donna avesse ricevuto un’istruzione troppo accurata sarebbe stato inevitabile che coltivasse “strane idee” e che potesse avere opinioni proprie che avrebbero potuto essere in contrasto con il volere del padre o del marito. Ricordatevi che per quanto ci appassioni quest’epoca la condizione delle donne di allora non era delle migliori. Esse erano viste solo come mogli e madri, non come persone pensati e dovevano essere sempre sottomesse alle regole degli uomini di casa.

Misericordiosa

SBC_ink-60-00726Una vera signora doveva essere caritatevole e misericordiosa verso le persone disagiate. In epoca vittoriana il fanatismo religioso era molto forte e le ragazze venivano cresciute a “pane e chiesa”. Qui c’è però da fare una dissertazione, in molti casi tutto questo era solo di facciata. Ovviamente esistevano donne che credevano realmente in ciò che facevano ed erano volenterose di fare del bene, ma la maggior parte delle giovani,  ricche e viziate, lo facevano solo per lavarsi la coscienza e per essere viste come degli angeli. Basti pensare che molte ragazze, alcuni abiti, e parliamo di abiti tessuti con le stoffe più pregiate e ricamati con filo d’oro, non li usavano per più di uno o due balli, immaginate quanto gli potesse “costare” privarsi di un abito che appena comprato era già usa e getta. Gli eccessi non si contavano e nessuno si privava di qualcosa che davvero gli serviva, semplicemente farsi vedere a determinati circoli dove si raccoglieva materiale per i poveri era doveroso per mantenere una facciata perfetta.

Di ottima famiglia

Questa caratteristica era richiesta soprattutto per i benefici che ne sarebbero derivati. Una famiglia altolocata avrebbe avuto conoscenze e agganci con persone importanti e questeweddingown persone sarebbero automaticamente diventate anche conoscenze del marito. Questo per le ragazze di alta società, (attenzione parliamo solo di quelle in possesso di una mente che lavorava davvero), poteva essere anche molto umiliante. Più si saliva nella scala sociale e più aumentavano le conoscenze ed in proporzione saliva anche il numero dei pretendenti.

Come vi sentireste voi se scopriste che gli uomini vi cercano solo per ciò che potete rappresentare per i loro affari? Non sarebbe deprimente?

lady14Non vi affannate troppo a pensarci, intanto, a parte le malcapitate che realizzavano quale fosse la loro vera condizione, non importava a nessuno.

Un’altra cosa assurda che veniva presa in considerazione era sapere quanti figli maschi avesse avuto la madre della sposa, e se nella famiglia, nelle generazioni precedenti vi fossero state donne che non avevano concepito maschi. Ricordatevi che una donna veniva considerata una buona moglie solo quando forniva un erede maschio al marito. Spesso la nascita di figlie femmine veniva considerata come una colpa per una donna. Se avete visto il film “La Duchessa” potrete ricordare il calvario subito da Georgiana ad opera del Duca, suo marito, poichè ella non partoriva mai un maschio e rammenterete anche che, prima di chiederla in moglie, il Duca si era informato presso sua madre sulla nascita di figli maschi tra le donne della famiglia.

Elegante

2c54a2c572529cd90a07ea65b4fc3379Una vera signora doveva essere appunto signorile. Una donna non poteva essere volgare, sciatta o pacchiana e non avrebbe mai potuto avere comportamenti  imbarazzanti che potessero mettere in cattiva luce la famiglia o il marito. Una donna che poteva essere causa di dicerie e chiacchiere non era ben vista. Inoltre bisognava sempre tener conto dell’apparenza, gli indumenti dovevano essere perfetti e non avrebbero mai dovuto lasciar trasparire povertà. Scarpe logore, sottane infangate, cappellini vecchi, abiti sgualciti e guanti spellati erano da bandire. Lo stesso valeva per colori troppo appariscenti e sgargianti: viola, giallo o rosso erano da bandire per una signorina nubile, ella avrebbe favorito tinte come grigio, marrone, nero verde e blu, al limite un tocco di arancione scuro.

Raffinata

Il proprio grado nella scala sociale, come abbiamo visto, è importantissimo, ma ancora più importante è simularne uno che sia ancora al di sopra del livello a cui si è realmente. Loimg-thing snobismo era una caratteristica apprezzatissima, una ragazza si sarebbe sempre dovuta comportate come se fosse stata parente del primo pari d’Inghilterra. Si andava oltre la propria estrazione sociale, bisognava essere donne perfette e irreprensibili in qualsiasi occasione. Le cose dovevano essere sempre le più costose, più una cosa era costosa e più era raffinata.

Per oggi, con questo argomento, è tutto! Spero sia stata una lettura piacevole!

 

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista il mio libro! 

 LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

 buy_2._V196835997_

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Annunci

25 thoughts on “Il Matrimonio #1 ~ Le qualità che ogni donna doveva possedere (Se aspirava a trovare marito)

  1. É sempre terribile rivedere quanto schifoso sessismo abbiamo subito! E in tantissime lo stanno ancora subendo in tutto il mondo! E il tutto grazie all’invenzione delle religioni maschiliste!!! Pensa che nello stesso periodo,mentre in Inghilterra le donne venivano trattate come oggetti al servizio dell’uomo,tra i miei selvaggi in America era amata,rispettata e protetta dalla tribù.E spesso era lei la guida spirituale e la sciamana! Ah i selvaggi tanto disprezzati dagli invasori cristiani! Buon lunedì 😊

    Liked by 2 people

  2. Buongiorno cara Laura ho osservato la prima foto (la sposa) un incanto.. un sogno.. un desiderio.. semplicemente BELLISSIMO.. buon lunedì.. un bacio Pif

    Mi piace

  3. Come sempre,adoro i post sull’epoca vittoriana ma mi sorge una curiosità.. Se i dettagli dovevano essere perfetti.. Come niente sottane infangate……. Come la mettiamo con le loro peculiari abitudini igieniche..? (Mi ricordo quel passo con le gonne che strisciavano.. Ehm) o.O Bacio

    Liked by 1 persona

  4. Pingback: Il Matrimonio #3~ Come si formavano le coppie? ~Tra Borghesi | Racconti dal passato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...