Tu non andrai al ballo! ~ Cenerentola

Film-Cenerentola-la-scarpetta-di-cristallo

Come vi avevo anticipato ieri, da vera matta furiosa quale sono, mi sono fatta quasi 200 km per andare al cinema!

E diciamo la verità: io abito in una grande città e pure in centro, a essere onesta al 100%, svoltato l’angolo della mia via c’è anche un cinema! Eppure io mi sono sparata due ore di viaggio per vedere questo film. Perché? Per vederlo con la mia amica. Dopotutto lo abbiamo fatto anche lo scorso anno per Maleficent, non c’era motivo di non ripetere l’esperienza, ci sono film che vanno visti insieme, non c’è niente da fare!

Veniamo al film.

Cinderella-Widescreen-Wallpaper-cinderella-2015-37820077-1920-1200

Inutile vi faccia il copiaincolla della trama, si presuppone la conosciate tutti, Cenerentola è una delle storie più famose al mondo, penso si possa dire si tratti di un capolavoro, un capolavoro letterario nel vero senso del termine, parliamo di una fiaba che a distanza di anni continua a essere letta, raccontata, vista e continuerà a farlo anche in futuro, già solo per questo ha vinto. Avere il potere di scrivere qualcosa che negli anni resta per sempre un simbolo, un punto di rifermento, un sogno è qualcosa di impareggiabile per quanto mi riguarda.

Ella bambina con la madre.

Ella bambina con la madre.

Il film è molto bello, non segue gli schemi classici del cartone Disney, ma non per questo ci perde. Ho sentito in sala diversi commenti di persone che si lamentavano dicendo che con la tecnologia presente al giorno d’oggi avrebbero potuto rifare le scene dei topini parlanti, la scena del vestito da cucire e altre piccole cose che sono diverse rispetto al cartone, invece secondo me hanno fatto bene così.

Non era la copia del cartone, era una rivisitazione un film fine a se stesso.

Ho trovato molto bella la parte iniziale dove si da più spazio, rispetto al cartone, alla vita di Ella con il padre e la madre ed al momento della perdita di entrambi, serve a rendere l’idea del vuoto e della differenza di vita che Ella affronta dopo la loro perdita, mostra il coraggio di continuare a vivere, il coraggio di continuare a sorridere, il coraggio di andare avanti anche se la nostra vita, rispetto al passato è precipitata in caduta libera.

Mi piace anche di più il modo in cui impressiona il principe, in altre occasioni sembra il classico colpo di fulmine dettato dalla bellezza, mentre in questo film lui viene colpito dalla personalità di questa ragazza, lo si percepisce chiaramente.

35742Nel ruolo della matrigna troviamo una bellissima Cate Blanchett, nulla da eccepire sulla sua interpretazione e sulla scelta, mi ha fatto un po’ strano vedere quella che per me ormai sarà per sempre Dama Galadriel fare la cattiva, ma trovo che sia stata perfetta.

Buffo e contrario paragone è quello su Helena Bonham Carter, insomma Bellatrix Lestrange la fata buona? Eppure è fantastica, io amo Helena Bonham Carter, la trovo un’attrice con una grandissima espressività e un carisma che schiaccia tutto quello che le sta attorno. Eccentrica e perfetta fata madrina, mi piace molto di più della figura bonaria della nonnetta del cartone, ad essere sincera la prima volta che vidi il trailer di questo film e notai lei nei panni della fata madrina pensai: “Helena Bonham Carter che fa la fata buona? Lo DEVO vedere!”

cenerentolamadrina

Helena Bonham Carter la fata madrina

Rob Stark, (ndr il suo personaggio nel trono di spade), il principe. Richard Madden è un bellissimo principe, oserei definirlo il primo principe Disney apprezzabile, nei cartoni di solito sono sempre personaggi secondari, quasi senza palle,  (insomma nei disegni di Biancaneve sembra anche che abbia il rossetto sto principe!!! Un disegno imbarazzante per la fantasia femminile), in Maleficent il principe era uno sfigato assoluto, qui almeno ci troviamo un bel ragazzo, (mi spiace io ho un debole fortissimo per attori inglesi e scozzesi), e oltretutto un principe Disney che sa farsi valere e che tenta di imporre le sue idee, non il solito pappamolla che gliela devi mettere in bocca con il cucchiaino, finalmente un principe con le palle!

In caso non lo aveste mai notato vi metto la foto bella grande del principe di Biancaneve truccato come Moira Orfei.

In caso non lo aveste notato vi metto la foto bella grande del principe di Biancaneve truccato come Moira Orfei.

L’attrice scelta per il ruolo di Ella mi piace molto, trovo che abbia la giusta dose di eleganza e innocenza, ho sentito qualche lamentela sul fatto che “potevano scegliere una più bella”, io invece penso fosse perfetta così come l’hanno scelta. Cenerentola non deve essere Scarlett Johansson, deve essere una ragazza normale, comune, gradevole più perché lo è nell’animo che nell’aspetto, non serviva una bellezza spacca schermo, serviva innocenza e candore ed in Lily James sono doti che sono state trovate, unica nota di demerito sono le sopracciglia dell’attrice, avrebbero potuto trovare qualcosa per limitare lo stacco sopracciglia nere/capelli biondi, ma probabilmente c’è a chi piace così, magari sbaglio io ed è stato fatto apposta per dare più carattere al volto, in fondo io cosa ne so? Non sono una maestra di stile, mi piace scrivere, non depilare sopracciglia.

029

Tutto quello che vi pare, sarà bellissima, ma ste sopracciglia non si possono guardare.

Anche se il caso di un’altra Lily, la Collins, secondo me è davvero terrificante, (regalatele della ceretta per il viso!!!!!!!), ma pazienza, ognuno ha i suoi gusti e allora evviva Biancaneve Peo Pericoli!

Ed ora veniamo alla parte introspettiva, che è anche il motivo del mio titolo che non è un semplice: “Cenerentola”.

TU NON ANDRAI AL BALLO!

TU NON ANDRAI AL BALLO!

C’è chi pensa che questo film abbia dato meno valore al “messaggio” rispetto al classico cartone Disney, ho sentito voci: “hanno banalizzato cenerentola in una sciocca storia d’amore”.

Io francamente non l’ho vista così.

A me il colpo d’emozione del film è arrivato nella scena in cui la matrigna le punta il dito contro e urla “Tu non andrai al ballo!”

La matrigna è la vita, la vita monotona, noiosa e crudele che a volte ci è imposta e io dico basta, sono stufa che la vita continui a dirmi: “Tu non andrai al ballo!”

35763

Ella e il principe

Io dico no, dico basta, dico che mi sono stufata perché sono arrivata a un punto in cui non posso più stare seduta in disparte, io voglio ballare. Il problema è che non possiamo, noi comuni mortali, aspettare la fata madrina, non ce l’abbiamo, non esiste!

“Bibidi bodidi bu” sono invece battaglie lunghe, sacrifici, percorsi sudati da portare a termine, altra strada non c’è.

La fata madrina è solo la tua coscienza che dice BASTA! Lo urla forte e chiaro, basta devi uscire, basta mangiare se vuoi dimagrire, basta vivere passivamente se non lo vuoi più fare, BASTA PROVARCI! Bisogna provarci, ci è dovuto, è dovuto al valore della vita ed è dovuto a noi stessi, se non ci proviamo potremmo vivere solo di rimpianti.

Gentilezza e coraggio, ovviamente sono scontati e percepiti nella bontà estrema di Cenerentola quando subisce le angherie, ma io li ho visti molto

La magnifica carrozza.

La magnifica carrozza.

evidenziati alla fine, quando la matrigna le fa una proposta conveniente per entrambe e lei ha il coraggio di rifiutarla perché ha troppo amore nel cuore per accettare un compromesso del genere.

(Scusate se non sono chiara, ma visto che questo è un passaggio diverso rispetto al cartone non voglio spoilerare nulla a nessuno).

Mi è piaciuto questo film? Si molto.

E poi che invidia…

Quanto mi piacerebbe essere la protagonista di uno di questi film, indossare un abito del genere e poter girare su un set del genere deve essere qualcosa di spettacolare.

La casa di Ella è un tripudio di calore e amore, all’inizio del film, i colori caldi, le scene campestri studiate in modo da esaltare l’amore familiare rendono tutto quasi pervaso da una luce dorata che scalda il cuore.

La mamma di Ella

La mamma di Ella

Dopo l’arrivo della matrigna e delle sorellastre vediamo apparire tinte più fredde e forti, l’ambiente resta invariato, ma con occhio attento percepiamo che è cambiato qualcosa, attenzione ai dettagli, sono quelli che contano!

Il palazzo è superbo, un sogno, colori scintillanti, la scalinata che sale e sale e sembra quasi perdersi nel nulla, il giardino segreto con l’altalena, colori luminosi e spumeggianti, tanta tanta emozione, le inquadrature dall’alto delle campane che formano gli abiti al ballo, il colpo d’occhio d’insieme del castello, la delicatezza ed il messaggio trasmessi dal primo ballo tra lui e lei…

Andate a vederlo, merita di essere visto, anche se vi considerate troppo grandi o troppo intellettuali per queste cose, il cuore viene sempre prima di tutto, tornate un po’ bambini, concedetelo a voi stessi, il cuore ne ha bisogno, ve lo chiede.

Cinderella-The-Prince-Garden-Scene

17 thoughts on “Tu non andrai al ballo! ~ Cenerentola

  1. Non avrei mai potuto vedere questo film senza di te e grazie ancora per avermi raggiunta ❤️ Mi sarebbe dispiaciuto davvero vederlo separate… Questo film e il messaggio che porta sono stati d’ispirazione per la mia vita, sempre! sai che significato ha per noi e sai che io ci credo con tutta me stessa, cuore e anima e mai smetterò di crederci… La fata madrina esiste… E la nostra mi sa che é proprio Helena Bonham Carter 😁
    …la Magia esiste…bisogna solo crederci veramente 😊
    Ti voglio bene amica mia ❤️

    Piace a 1 persona

    • La mia preferita è sempre stata la bella addormentata, devo dire che ho amato molto Maleficent perché Malefica è il cattivo Disney che amo di più e la sua reinterpretazione mi è piaciuta tantissimo, ma questo film su Cenerentola mi è piaciuto anche di più.
      Non so perché amo così tanto la bella addormentata, forse la canzone, forse quel fantastico vestito rosa e blu che cambia colore, a distanza di quasi 30 anni dalla prima volta che l’ho visto non ho ancora deciso se mi piace di più rosa o blu, forse sarà quello!

      "Mi piace"

  2. Mi manca ancora guardare questo film. Maleficent fu fantastica, l’ho vista al cinema. Poi, sei una grande amica 😀
    Adoro anch’io la Carter poi che dire della signora Blanchett, una attrice fantastica, può praticamente interpretare qualunque personaggio.
    Quelle sopraciglia sembrano esageratamente finte 😀

    Piace a 1 persona

    • Purtroppo non è così, le sopracciglia della Collins sono quelle e a sua detta il regista di Biancaneve le disse di non depilarle che erano bellissime e suggestive. A me suggeriscono l’immagine di delle cesoie, ma non tutti siamo uguali XD Anche io ho amato molto Maleficent, la colonna sonora re-interpretata da Lana Del Rey è un sogno.
      Amo la bella addormentata, come dicevo nell’altro commento, a distanza di 30 anni non ho ancora capito se vorrei il vestito rosa o blu! Angelina Jolie, sebbene non sia tra le mie attrici preferite in quel film è perfetta.

      "Mi piace"

  3. La prima volta che vidi il trailer di questo film e notai lei nei panni della fata madrina pensai: “Helena Bonham Carter che fa la fata buona? Lo DEVO vedere!” è stata la stessa cosa che ho pensato io, adoro Helena Bonham e poi vogliamo parlare del principe, ho apprezzato anche io Richard Madden ne “il trono di spade” e ho sbavato 😛 . Mi è molto piaciuta la tua interpretazione: basta io voglio ballare! . Andrò a vederlo anche io al più presto. Baci :*

    Piace a 1 persona

  4. Ho visto il film fine settimana scorso. Sono d’accordo con te. Mi ha fatto tornare bambina. È vero, alcune cose sono diverse del cartone orginale, ma, secondo me, non doveva essere uguale. Era una versione di Cenerentola. Una versione che mi ha fatto sognare. Io l’ho amato. E lo rivedrei ancora.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...