Su di me #matrimonio

Su Di Me

 

Buongiorno a tutti e buon martedì!

Come state? spero tutti bene.

Oggi vi racconto delle mie scarpe, posso anche mettervi la foto perchè tanto Federico le ha già viste quindi non è un problema, eccovele!

scarpe

 

 

Vorrei sfruttare questo post e tramutarlo in un post utile per chi non ama i tacchi e magari, per qualche evenienza particolare, sarà obbligato a portarli.

Ho ritirato le scarpe il 18 agosto, quando sono andata a fare l’ultima prova dell’abito, sono davvero belle e mi hanno colpito subito, le ho fatte mettere via a marzo, ma ritirarle prima sarebbe stato inutile e magari avrei corso il rischio di sporcarle. Sono di raso bianco tempestate di swarovski come potete vedere dalla foto, sono foderate in modo che il plateau non sia visibile, rendendole esteticamente più gradevoli.

Ovviamente sono scomode, non tanto per l’altezza quanto per le dita che rimangono abbastanza schiacciate tra loro. Il numero è giusto, più grandi mi sarebbero scivolate dai piedi aumentando il rischio di cadere o di una storta, quindi non era una soluzione opinabile. Per chi non ha le dita piccine questo tipo di scarpe possono rappresentare un problema, ma io sto adottando una soluzione “fai da te” per risolvere la situazione.

Partiamo dal problema mal di piedi dato dall’altezza e dal poco confort della pianta del piede.

Di solito si tende a pensare che le scarpe con plateau aiutino a risolvere questo problema, ma non sempre è così, infatti spesso sono comunque dure dentro e dopo un po’ il dolore inizia a farsi sentire lo stesso.

Un modo per risolvere il problema è questo.

56;20;233;268

In commercio, disponibili tra i 5 e gli 8 euro, a seconda di dove si comprano, esistono queste solette in gel del Dr Sholl. L’applicazione è semplice e veloce, basta rimuovere la copertura dalla parte adesiva e incollarle dove va a poggiare la pianta del piede, sono molto sottili e in gel trasparente e faranno in modo che la vostra pianta del piede poggi su una superficie morbida e confortevole riducendo di molto il mal di piedi.

Io le ho acquistate, nella confezione ovviamente ce ne sono due, e devo dire che mi sto trovando molto bene e attutiscono molto la sensazione di poggiare su una superficie dura.

Ora veniamo al problema scarpa stretta!

A parte il portarle dal calzolaio, cosa che sto evitando giacché sono cosparse di brillantini e ho paura che maneggiandole e mettendole su una macchina, magari per fissarle, ne salti via qualcuno, potete fare altro.

Le scarpe da sposa sarebbe imperativo ritirarle minimo due settimane prima in modo da usarle in casa e cercare di abituarcisi, ma soprattutto di abituare le scarpe alla nostra forma del piede, per allargarle e cercare di farle cedere non serve camminarci in giro per casa, va bene anche le indossiate mentre siete sedute alla scrivania a scrivere, come faccio io, però, sopportando un po’ il dolore perchè vi sarà utile per il grande giorno, vi consiglio di infilarvele con un bel paio di calzini di spugna, non collant o gambaletti perchè non servirebbe a nulla, proprio calzini di quelli da palestra. Vi farà male e stringeranno un sacco, ma la scarpa cederà regalandovi quei millimetri in più che consentono di farci stare le dita in modo più confortevole. Intanto siete e casa e, quando proprio non ne potete più e sentite troppo male, potete anche toglierle e far riposare un po’ il piede.

Io è dal 18 agosto che lo faccio e devo dire che hanno già ceduto un po’ e che adesso i miei piedi ci stanno dentro più agevolmente.

Il giorno del matrimonio indosserò le calze velate comunque, anche se è estate, a me non piace la sposa senza calze, le deve avere, (poi ognuno è libero di fare come crede). Sicuramente, metterò anche del borotalco per evitare che una possibile sudorazione, magari anche data dall’emozione, renda poi il piede umido e quindi causi attrito.

Vi consiglio anche di provarle soprattutto per la parte sul retro, spesso, anche i cinturini, “segano”. Controllate per capire se avete bisogno di cerotti, così potrete metterveli già da prima, in modo da evitare che poi vi taglino il piede e sentiate dolore, anche perchè, se come nel mio caso avrete le calze, diventa poi disagevole doverle toglierle per mettere il cerotto.

Un’altra soluzione, che nonostante questi accorgimenti ho comunque messo in atto, è quella di acquistare un altro paio di scarpe più comode. Io ho preso delle zeppe bianche. Sono molto comode e facilmente portabili tutto il giorno senza problemi.

IMPORTANTE: Non fate l’errore che fanno quelle che si comprano le pianelle per sostituire i tacchi, poi starete malissimo e con tutto il vestito rinsaccato. Se vi prendono le misure in base all’altezza dei tacchi delle vostre scarpe la lunghezza del vostro abito sarà cucita su misura in base a quell’altezza, se poi togliete i tacchi e mettete delle ballerine il risultato sarà che il vestito si raccoglierà sul pavimento assumendo un effetto rinsaccato ed esteticamente poco bello, c’è a chi non importa molto, ma direi che quel giorno, a dispetto di qualche sacrificio, sarebbe opportuno che la sposa fosse impeccabile, quindi se ritenete di non poter tollerare un tacco sottile tutto il giorno trovate un tacco spesso o delle zeppe comode con le quali sostituire le scarpe belle, ma evitate caldamente le ballerine, in altro caso optate direttamente per un tacco basso e fatevi mettere l’abito a misura con quelle, altrimenti rischiate poi di risultare ridicole.

Aggiungo anche che ho finalmente comprato la biancheria, ma quella non ve la farò vedere, resterà una scelta privata. Ovviamente il colore è bianco e niente stramberie.

Vi auguro una felice giornata e, se avete voglia, fatemi sapere come avete affrontato voi il gran giorno con i vostri piedi!

Un bacio!

Laura

 

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

il-regno-dellaria

LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Annunci

42 thoughts on “Su di me #matrimonio

  1. Anch’io avevo adottato la tecnica del calzino di spugna…giravo per casa in tuta e scarpe da sposa. Io nonostante tutto dono riuscita a tenere le scarpe fino al rientro a casa. Credo che molto faccia la qualità della scarpa e la scelta della scarpa giusta per ogni piede. Io un paio così non le potrei mai mettere perché ho la pianta molto larga. Buona giornata!

    Liked by 1 persona

    • Ho il tuo stesso problema, per questo ho comprato un paio di scarpe diverse, da poco prezzo, sempre tacco alto, ma diverse.
      Purtroppo Federico trova brutte le punte quadrate, che invece per me sarebbero comodissime, e non volevo mettere una cosa che già sapevo non gli sarebbe piaciuta.

      Liked by 1 persona

  2. bellissime e di grande effetto….vorrei dire qualcosa di “piccante” ma mi astengo 🙂 come per la tua biancheria…
    Grazie per i consigli e le informzioni.
    Quando mi sono sposata indossavo scarpe tacco7, interno in pelle, esterno in pizzo dello steso colore dell’abito. Non ho avuto problemi, anche io indossavo le calze, per due motivi: la penso come te, la sposa mi piace a gambe velate e poi il mio era un abito corto…calze velatissime.

    Liked by 1 persona

  3. Finalmente una persona onesta che, dopo aver pubblicato una foto di scarpe meravigliose (davvero bellissime!), ha il coraggio di scrivere “ovviamente sono scomode”, grazie!!!!
    Grazie, perchè io altrimenti mi sento un’aliena, quando provo (e non acquisto mai, sigh) qualche scarpa col tacco mi sembra sempre che mi si chiudano i piedi in una morsa terribile……
    Il gran giorno? che, ehm, ormai risale a 23 anni fa….avevo un abitino grigio perla e scarpe rosse 😀
    (sobrie, eh eh), con un tacco sui 7 cm, mi piacevano tantissimo (ma erano comunque scomode!), era uno dei pochi acquisti fatti in un negozio serio, da Bruno Magli…..quanti ricordi!
    In bocca al lupo per il vostro grande giorno, sarà bellissimo, hai organizzato tutto alla perfezione!
    Ovviamente sono curiosa anche del vestito, aspetterò le foto!

    Liked by 1 persona

    • Le foto le metterò sicuro! Guarda secondo me tante hanno male ma stringono i denti e non lo dicono. Poi forse dopo un po’ ti abitui, non saprei.
      Posso dirti che ho un paio di stivali tacco 11, a rocchetto, con punta quadrata e che con quelli cammino tranquilla tutto il giorno, queste le trovo mortali, ho anche comprato le zeppe di ricambio, sai, per ogni evenienza !

      Mi piace

  4. Qualche giorno fa io ho provato un paio di scarpe da sposa bianco perla, con il cinturino alla caviglia e la pianta abbastanza larga e, soprattutto, non a punta… e ti dirò che, sarà perché le ho portate per pochi minuti, ma le ho trovate abbastanza comode xD Oltre che bellissime *_* Anche se… io so già di volerle blu le mie scarpe v.v

    Liked by 1 persona

      • Ahah… Che cosa curiosa, anche il mio fidanzato si chiama Federico :3 A lui però piacciono quelle a pianta larga xD La sua unica preoccupazione è che non vada in giro nuda xD

        Liked by 1 persona

      • Il problema è che a me piace l’opposto di cosa piace a lui, praticamente in tutto ciò che riguarda il mio aspetto. Lui apprezza il trucco stile acqua e sapone, io lo trovo inutile, piuttosto non spendo nemmeno tempo a truccarmi, le unghie semplici, io più lunghe e cariche sono a più le amo, ecc ecc.

        Mi piace

      • Ahahah xD Mi sembra di sentire me e il mio compagno, davvero :’) Lui mi dice che sono bellissima struccata o con poco trucco, con le unghie e i capelli al naturale, con i vestiti semplici… e io l’opposto xD Unghie lunghe, capelli ben tagliati e stirati… abbiamo trovato un compromesso, alla fine :p

        Liked by 1 persona

  5. Non mi sono sposata, quindi non ho avuto quel problema, ma ricordo di aver tenuto tutto iun giorno ai piedi le scarpe da sposa di un’amica a cui facevo datestimone, che aveva il mio stesso numero e che era in giro per gli ultimi acquisti…. non è stato neanche troppo faticoso, e a lei è servito. Erano un semplece decolletè di raso bianco panna, con tacco 7 però: Di più non sarei riuscita a reggerlo, neanche quarant’anni fa… Auguri, cara! (O te l’ho già detto?)

    Liked by 1 persona

  6. Le scarpe sono bellissime! E i consigli sono molto utili anche per le scarpe da tutti i giorni 🙂
    I cuscinetti sono comodi ed esistono anche per la parte dietro, dove di solito si distruggono i piedi… Rimane così leggermente morbido e la scarpa non fa male. sono trasparenti e abbastanza sottili adatti al cinturino, nel caso facesse male. Non so se ne eri già a conoscenza, ma potrebbe essere più utile dei semplici cerotti 🙂

    Mi piace

  7. Belle dritte!
    I cuscinetti in gel per attutire i dolori li uso anch’io, ma ad essere onesta non trovo questo gran sollievo… dopo un po’ il piede duole comunque… 😦
    Invece non immaginavo che utilizzare i calzini di spugna contribuisse ad allargare le scarpe. In effetti è una buona idea!
    Quella del cerotto invece io la eviterei. Ecco, io sono una dai piedi delicatissimi, si sfregiano come nulla. Io le scarpe le scelgo con le mani: se sono morbide le provo, altrimenti lascio là. Purtroppo il rischio di sfregamenti e sanguinamenti è alto e preferirei una cosa più comoda e meno problematica.
    Comunque, le scarpe che hai scelto sono davvero favolose e farai sicuramente un figurone. Complimenti anche per riuscire a resistere un giorno intero su tacchi così alti!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...