Devi dare qualcosa di te

11048720_10205981773168439_295310548514230171_n

Io, o almeno la mia parte migliore!

Devi dare qualcosa di te, mi ha detto una mia amica, alle persone importa, le fa sentire partecipi, se dai qualcosa di te alle persone interessa, trovano un’amica, una sorella, una compagna di sventure o di momenti felici.

Devi dare qualcosa di te, quel qualcosa che filtra solo dai post dove lasci sfuggire l’emozione, la vera essenza, sono passati quasi tre mesi, ormai dovresti averlo capito.

Cosa dire di tutto questo? Penso che abbia ragione. Mi rendo conto che i post dove sono più me stessa sono quelli che vengono più apprezzati.

Le persone vogliono capire chi hanno di fronte, con chi hanno a che fare.

 

Il mio vestito con i gufi, sono fissata con i gufi.

Il mio vestito con i gufi, sono fissata con i gufi.

E allora riiniziamo e cerchiamo di rispettare le buone maniere che fino ad ora pare non mi abbiano seguita.

Ciao, mi chiamo Laura, ho 34 anni, a settembre ne farò 35, chi mi conosce di persona arriva a darmene 30 davvero raramente, non penso sia un fatto estetico, credo sia un fatto di cuore.

Io sono adolescente, c’è poco da fare.

Non lo dico nel senso cattivo del termine, intendo solo che non riesco a guardare la mia vita come una persona adulta, o meglio come una donna di 35 anni.

Non metterei mai un completo giacca e pantalone, né una borsa da signora o le scarpe di pelle marrone con il tacco a

Tipico stile invernale

Tipico stile invernale

rocchetto.

(E non ho niente contro chi lo fa, solo non è da me).

Mi piace fare 200 cose, l’importante è che implichino l’uso della creatività. Faccio fatine e orecchini con il Fimo, mi faccio da sola le unghie con il gel, riempendole di decori e disegni, tipo un van Gogh sulle dita, la sobrietà non fa parte del mio modo di vivere. 

Mi piace girare per vecchie dimore storiche, giardini, castelli e palazzi, viaggiare. Amo Londra, amo la Scozia, amo l’Inghilterra, vorrei imparare meglio l’inglese.

Amo gli animali, spesso più delle persone, soprattutto i miei. Al momento c’è Baby, la mia gatta di quasi 18 anni, i miei tre furetti, Nala, Mirith e Zephyrus e il mio primo furetto che è su in cielo, Mephisto, non passa un giorno senza che io gli pensi.

Collaboro con un’associazione a tutela del furetto, faccio parte dei soci fondatori e gestisco l’ufficio soci. L’associazione si chiama Un furetto in famiglia .

 

Zephyrus, il mio maschietto.

Zephyrus, il mio maschietto.

Sono molto sensibile a tutti i temi che riguardano le violenze sugli animali e mi sono occupata d’intervistare e appoggiare anche altre associazioni che stanno lavorando sodo per far chiudere gli allevamenti di visoni da pelliccia presenti sul nostro territorio. Odio le pellicce, sono una cosa inutile, non servono a nessuno e per coprirci possiamo usare anche altro, non siamo più ai tempi dell’uomo delle caverne. Se può farvi piacere qui potete leggere le mie interviste ed i miei articoli contro il mondo dei visoni da pelliccia.

Cos’è davvero un allevamento di visoni da pelliccia? 

Intervista ad un attivista della campagna VISONI LIBERI.

Intervista alla LAV campagna “proviamo il visone”

Vorrei avere il fisico adatto per vestirmi steampunk tutto il tempo e, credetemi, quando perderò questi 10 kg di troppo lo farò e che mi guarderanno male per la strada non mi tangerà minimamente. Anche adesso ho comunque un look poco tradizionale.

Non sono una persona posata, non sono ordinata, non sono tradizionale.

Non me ne frega un tubo di andare al centro commerciale, anzi lo detesto proprio, ho lavorato 10 anni in un negozio in centro e penso che la mia avversione per le

Nala e Mirith le signorine

Nala e Mirith le signorine

attività commerciali derivi da lì.

Tanto tempo fa avevo un blog, si chiamava: “sono una commessa non sono una santa” ed aveva un discreto successo, poi hanno chiuso la piattaforma su cui lo hostavo, si chiamava splinder e se devo essere sincera mi piaceva di più che wordpress, purtroppo non esiste più.

Impazzivo a lavorare sul template in html e ci aggiungevo ogni giorno un nuovo widget.

Convivo da quasi 8 anni, il mio ragazzo era di un’altra città ma si è trasferito per venire a vivere con me.

Il mio desiderio più grande è che pubblichino il mio libro fantasy.

Le mie unghie

Le mie unghie

Non penso di essere un talento letterario, ma ho amato scrivere quel libro, ci ho messo un anno e mi ha emozionato farlo, creare quei personaggi, dare loro vita, un carattere, un modo di agire e pensare, soprattutto è stato emozionante creare un mondo che fosse solo mio.

Ho deciso di aprire questo blog per condividere con le persone la mia seconda passione: il periodo vittoriano. Vi chiederete come mai non abbia fatto un blog sul fantasy, visto che non faccio altro che parlare di quello, ed il motivo è che volevo tenere ben distinte le due cose e soprattutto avevo paura di fare un mega pastrocchio industriale, il mio libro è una cosa, il blog un’altra ancora. In caso vi facesse piacere sono disposta a condividere con voi qualcuno dei miei vecchissimi articoli sul negozio di elettrodomestici, in fondo hanno regalato molte risate ad un gran numero di persone e regalare una risata a qualcuno è sempre bello!

Spero che impariate a conoscermi ed ad apprezzare ciò che sono, nella vita di tutti i giorni ho serie difficoltà a confrontarmi con le persone, a volte penso di essere io troppo “snob” o pretenziosa, ma sinceramente io non ce la faccio a parlare con una persona che se ne esce dicendomi:

-Ma quindi tu preferisci leggere che venire in pausa al centro commerciale? –  Tutta schifata.

Le mie unghie

Le mie unghie

Oppure

-Scusa ma chi sono Frodo e Bilbo e di cosa stai parlando?-

Insomma il mio impegno nei confronti delle persone sta diminuendo in proporzione all’incremento della mia età anagrafica, quando ero più piccola davvero andavo dietro a tutti, cercavo di consolare tutti, di seguire le loro manie, di compiacere i miei amici e di piacergli, adesso in pratica non me ne frega più molto di nessuno, se hai delle cose in comune con me bene, mi fa piacere la tua compagnia, mi arricchisce, mi piace confrontarmi con te, se sei una lobotomizzata da centro commerciale tutti i giorni per guardare gli stessi identici negozi, dove, per

Handamade ~ ranocchia portafortuna. FIMO

Handamade ~ ranocchia portafortuna.

altro, non puoi manco permetterti di comprare nulla, sai cosa ti dico? Che non me ne frega niente se mi reputi strana perché io leggo e non vado tutti i giorni a guardare i negozi, non ho motivo di piacerti per forza, né tu a me, io continuerò a leggere e tu a guardare i negozi e le nostre vite rimarranno distinte. Il tempo per fare le cose che amiamo è già sufficientemente ridotto, mi ci manca solo di sprecarne per persone di cui non mi importa! Andassero almeno ai mercatini a cercare cose strane, cose che hanno un valore vero, impegnandosi a creare un abito dal nulla, quello sì che mi piace.

Oh scusate, ogni tanto mi perdo in questi pipponi esistenziali, ricominciamo:

Handamade ~ collana e orecchini regalo. Effetto pietra dura. FIMO.

Handamade ~ collana e orecchini regalo. Effetto pietra dura. FIMO.

Ciao a tutti, mi chiamo Laura e ho quasi 35 anni, sono un po’ fuori di testa, ma posso essere una buona amica, la mia passione più grande è scrivere e spero di migliorare nel tempo e di appassionare le persone, soprattutto di regalare loro delle emozioni! Spero con questo blog di conoscere tante persone che hanno qualcosa da dire e che abbiano piacere di ascoltare cosa ho da dire io.

Segui la mia pagina facebook!

Altri social:

TUMBLR

GOOGLE+

INSTAGRAM

TWITTER

56 thoughts on “Devi dare qualcosa di te

  1. Piacere di conoscerti Laura, hai davvero degli occhi stupendi, anche mia figlia si diletta a colorarsi le unghie come fai tu, ma devo dire che le tue decorazioni sono fantastiche! Buon fine settimana 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Ti chiami come me, hai dei bellissimi occhi, che dolci i tuoi furetti, le unghie sono molto belle e sei bravissima, mi piace la collana con gli orecchini, continua a scrivere perche’ scrivi molto bene, un abbraccio cara e buon weekend, 🙂

    Piace a 1 persona

  3. Grazie Laura, ha ragione la tua amica e hai avuto ragione tu a presentarti, bel colpo, bel post. Devo dirti che abbiamo molte cose in comune.
    Penso debba essere così anche nella scrittura. Se ciò che si legge fa parte della realtà storica o presente, è sicuramente più interessante e anche la fantasia è bella se muove dalla realtà, dalla vita vissuta.
    Keep on rolling, Max

    Piace a 1 persona

  4. Grande amica mia, una presentazione favolosa, un blog magnifico, che pure io che sono più per thriller horror, seguo con piacere, sai che sono sincera, se non mi piaceva te l’avrei detto!
    Sei riuscita a farmi stare incollata a leggere il tuo romanzo a puntate e secondo me, vuol dire che sei davvero una forza a scrivere!
    Coinvolgere chi ama altri generi non è da poco!
    Un abbraccio!!

    Piace a 1 persona

  5. Ciao Laura! Bella presentazione. Non sei l’unica che a volte preferisce leggere piuttosto che andare al centro commerciale. Condivido anche la passione per i fantasy (nel mio caso aggiungo anche i paranormal). Un grande abbraccio.

    Piace a 1 persona

  6. Bellissima descrizione!
    Hai acquisito una nuova follower. Comprendo e condivido molti dei discorsi che fai e sei bravissima a non fare pasticci con le unghie (troppo belle quelle azzurre).
    Buona serata 🙂

    Piace a 1 persona

  7. Wow, una fantastica presentazione davvero! Io sono Antonio piacere, ho scoperto esattamente ora il tuo blog e Ti seguirò (ovviamente pian piano leggerò tutto quello che hai scritto fino ad ora); non voglio dilungarmi troppo perciò Ti dico che condivido tante delle cose che hai scritto….lettura batte centro commerciale 6 a 0 e cappotto…..ma come chi sono Frodo e Bilbo, ma chi frequenti?? :-P……e ovviamente molto spesso gli animali son meglio degli uomini oltre che ad essere più meritevoli di affetto! Beh ora scappo ma ripasserò con un pò più di calma. Ciàciàoooo!!!

    "Mi piace"

      • Guarda, non so se tu abbia esperienza del genere o meno, ma per il self publishing l’unico metodo davvero valido è Kindle direct publishing, non c’è niente nemmeno di lontanamente paragonabile.
        Se poi andiamo a parlare meramente di soldi… stendiamo un velo pietoso: Amazon è l’unico che paga al centesimo, tutti i mesi, più puntuale dell’esattore delle tasse. Il 90% degli altri siti ti pagano tutti a soglia minima raggiunta, a me Amazon fa anche bonifici da 1.50€ per le vendite sul mercato estero, mentre in tanti altri siti se non vendi almeno 100€ di “prodotto” non ti fanno vedere un soldo e sono tutti “dindini” che si mettono in tasca loro, sarà anche 1.50, ma è mio e io lo voglio, non che vada ad arricchire tasche già belle piene.
        Poi a me dei soldi frega poco, come vedi due libri costano 99 centesimi, non penso di arricchirmi con Amazon, ma sinceramente non mi va nemmeno di regalare ciò che è mio.
        In ogni caso la mia è una saga e, per dovere di continuità verso tutti i lettori, continuerò sullo stesso sito.
        Ti ringrazio di avermi fatto vedere il link, se in futuro avessi qualcosa di diverso con cui testarlo lo terrò a mente.
        Hai ragione, tante persone le cose vecchie non le leggono. Buona domenica!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...