La giornata dell’Autore ~ Loriana Lucciarini

Racconti dal passato

Buon venerdì a tutti e ben ritrovati!

Eccoci con un altro appuntamento con la giornata dell’autore!

Oggi vi presento Loriana, ha anche lei un blog su WordPress, io l’ho conosciuta così e spero la conoscerete anche voi!

Chi è Loriana?

Ecco cosa ci racconta di sé:

lorianaCredo molto nel nostro agire quotidiano: ognuno di noi può contribuire a qualcosa di positivo e utile anche per gli altri, se mette a disposizione il proprio talento, qualunque esso sia.

Ho un carattere forte e determinato, pronto a cercare di costruire e riparare, volto a creare opportunità, sinergie e collaborazioni.

Questo mi ha portata, assieme all’attenzione al sociale, a mettere a servizio degli altri ciò che so fare meglio: scrivere. E’ proprio per questo che credo molto nei due progetti Arpeggio Libero: la collana “Di favole e di gioia” che sostiene Emergency e “4 Petali Rossi – Frammenti di storie spezzate” che sostiene il progetto della costruzione della “Casa delle donne nella Marsica” del centro antiviolenza BeFree di Roma. Per entrambi i volumi, infatti, come autrice ho dato gratuitamente il mio contributo scritto perché penso che la mia arte può avere un senso se si trasmettono messaggi importanti e positivi. Questi due progetti sono stati ideati da me e hanno visto il supporto del mio editore, potete ben capire quanto io ne sia fiera e orgogliosa e mi auguro che possano avere un buon risultato per il raggiungimento degli obiettivi solidali che ci siamo preposti. Spero di riuscire a coinvolgere anche voi che state leggendo per convincervi a sostenerci! 😀

Conosciamo i suoi libri!

petali“4 Petali Rossi – Frammenti di storie spezzate” (Arpeggio Libero editore, genere: narrativa, racconti – antologia solidale per BeFree – autrici: Arianna Berna, Monica Coppola, Silvia Devitofrancesco, Loriana Lucciarni)

Raccolta di racconti sul tema della violenza nei confronti delle donne. Parte del ricavato servirà a finanziare un progetto dell’associazione BE FREE.

Prezzo di copertina 14 € – Cartaceo acquistabile on line qui http://www.arpeggiolibero.com/lista-categorie/racconti/4-petali-rossi.html

Booktrailer: https://vimeo.com/152448348

Sinossi del racconto di Loriana Lucciarini “Il coraggio di raccontare”

Lo stupro etnico nella ex Jugoslavia, durante la guerra dei Balcani, è quello che ha segnato per sempre la vita di molte donne; ma è proprio grazie alla testimonianza di molte di loro che, nel 2001, il Tribunale internazionale dell’Aja ha condannato lo stupro di massa come crimine contro l’umanità. Questa è la storia di Selina, di Hasa, di Adila e di tante altre, vittime della violenza della guerra.

Aspetto il mio turno con rassegnazione, perché prima o poi toccherà anche a me. È mattina quando entrano tre militari. Uno lo riconosco: è il comandante che ha violentato Hasa e fatto uccidere i miei fratelli e zio Ivica. L’uomo ha uno sguardo e una voce che non potrei mai dimenticare. Questa volta non c’è l’anziano con lui, ma altri due paramilitari giovani, uno con il volto butterato, l’altro con una cicatrice sulla guancia sinistra. Il comandante Kunarac, questo è il suo nome, si aggira nel dormitorio come un predatore. Scruta lentamente ognuna di noi, poi il suo sguardo si ferma su di me.

“Lei” mi indica con un cenno della mano e i due soldati mi sono già accanto per portarmi fuori.

Nessuna delle donne presenti dice nulla. Zia Hasa continua a guardare il vuoto, assente. Adila mi guarda con un’espressione dolorosa negli occhi. Io già so che mi aspetta l’inferno.

ali“Si può volare senza ali(Arpeggio Libero editore, genere: fiabe per bambini  – antologia solidale per Emergency – autrici: Loriana Lucciarini e Marta Tempra)

 Volume bifronte con due favole: “Si può volare senza ali” di Loriana Lucciarini e “Il mare di nebbia” di Marta Tempra. Entrambe ambientate a Civita di Bagnoregio.

Prezzo di copertina 12 € – Cartaceo acquistabile on line qui http://www.arpeggiolibero.com/lista-categorie/per-i-piu-piccoli/il-mare-di-nebbia-si-puo-volare-senza-ali.html

Booktrailer: https://vimeo.com/150050906

Sinossi della favola “Si può volare senza ali” di Loriana Lucciarini: la fiaba racconta l’incontro rocambolesco tra il gattino Tommy e la gabbianella Angy e dell’amicizia speciale che legherà entrambi. Vengono trattati  valori dell’amicizia, della generosità, dell’accoglienza e del potere della fantasia.

…i due si misero a studiare. Angy spiegò al gattino tutte le leggi del volo compiendo ampi giri in cielo, mentre Tommy la guardava estasiato con il musetto all’insù. Ma quando fu il momento di volare, Tommy non riuscì a staccarsi dal suolo, le sue zampette mulinavano con forza ma – haimé – non si sollevava da terra.

Angy provò quindi a farlo partire dall’alto di una scala, ma anche qui il gattino cadde con un grosso capitombolo. Niente… Tommy proprio non riusciva a volare!

inghilterra“Il cielo d’Inghiterra” (Arpeggio Libero editore, genere: narrativa – romance- autrice: Loriana Lucciarini)

Prezzo di copertina 14 € – Cartaceo acquistabile on line a 11,20 € qui http://www.arpeggiolibero.com/lista-categorie/narrativa/il-cielo-d-inghilterra.html

Booktrailer: https://vimeo.com/126667429

Sinossi del romanzo:  Cosa fareste se un’anziana vedova inglese vi nominasse erede del suo ingente patrimonio, strappandovi alla tranquilla pensione che gestite con i vostri genitori nel centro di Roma? E’ quello che capita a Cristina, la cui tranquilla esistenza viene sconvolta dalla notizia della morte di una signora conosciuta tempo prima e che ha deciso, inaspettatamente, di farla sua erede. Così Cristina è costretta a tornare in quella stessa Inghilterra dove già in passato ha lasciato un pezzo di cuore, e rivedere Steve, che non è mai riuscita a dimenticare, nonostante dopo il suo ritorno a Roma non l’abbia più cercata. Ma, soprattutto, dovrà fare i conti con le convenzioni sociali dell’alta nobiltà inglese che pretenderanno di cambiarla nel carattere e nei modi, stravolgendo tutti i valori in cui ha sempre creduto.

Ansiosa posò lo sguardo verso lo specchio e l’immagine che ebbe di rimando fu quasi sconosciuta per lei. Abituata a vedersi semplice e sportiva era difficile ritrovarsi in quella figura alta, sottile, fasciata da un lungo abito di seta nera impalpabile e morbida, con un profondo scollo dietro la schiena, dai lunghi spacchi laterali e dalle maniche affusolate.

I suoi ricci ribelli, di un colore bruno intenso ramato, di solito portati sciolti o annodati in una comoda coda di cavallo, erano ora sistemati in un serio chignon intrecciato con un sottile filo di seta nera. Doveva proprio ammettere di essere quasi bella in quell’abito che esaltava il suo fisico asciutto e longilineo: l’altezza e le spalle larghe rendevano i suoi movimenti eleganti e sinuosi… Cristina però si sentiva ugualmente goffa perché sapeva di star interpretando una parte che non era la sua e aveva paura di non saper dire le battute giuste.

anima“I legami sottili dell’anima” (raccolta di poesie)

Prezzo di copertina 12 € – Acquistabile on line a 10 € versione cartacea – ebook 2,99 € su:
–> http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=978913

Sinossi:

Mi piace immaginare i rapporti tra le anime come un grande albero con migliaia di foglie. Le foglie che si trovano sul tuo ramoscello ti sono intimamente vicine.” (Brian Weiss)

Ecco ciò che provo a fare, un tentativo per arrivare nel cuore di ogni piccola foglia, dentro a ogni anima in essa racchiusa, con il filo sottile che lega ognuno di noi all’altro…

“Sotto le nuvole” (raccolta di poesie)

Prezzo di copertina 12 € – Acquistabile on line a 10 € versione cartacea – ebook 2,99 € su:

Sinossi:

l percorso di rinascita, le evoluzioni di un’anima che affronta la realtà della vita e del cambiamento, con il coraggio di ricercare la propria serenità, anche a costo di fatica e dolore. Nulla è più appagante del poter abbracciare il proprio destino, dopo aver pagato personalmente ogni scelta che ha portato ad esso.

little“Little thoughts / short stories” (narrative mix tra poesia e prosa)

Prezzo di copertina 12 € – Acquistabile on line a 10 € versione cartacea – ebook 2,99 € su:

–> http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=994834

Sinossi:

Stralci di vita condensati in una pagina di blocco notes. La stanchezza del vivere. Brevi bagliori di felicità. Fuochi di rinascita. L’amore che ferisce. La morte che atterrisce. La vita che comunque va. Attimi cristallizzati di esistenze. Pensieri, paure, emozioni brevi come lampi, come short stories.

 

Ed ora ecco le sue risposte alle mie domande!

Come e quando è nato il desiderio di scrivere?

Scrivere fa parte di me, da sempre: da avida lettrice, già in tenera età ho iniziato a creare mondi paralleli rispetto alle storie che leggevo e sono nati piccoli racconti, trame per fumetti e molto altro ancora. Poi con il tempo la scrittura è diventata qualcosa di più strutturato, organizzato.

Qual è il genere di libri che scrivi? Tratti più di un genere o uno solo?

Scrivo di tutto. Amo principalmente il genere intimistico, ma affronto anche altri generi letterari: dall’horror, al fantasy, dal romanzo sentimentale, alle fiabe per bambini, dal noir alla poesia.

Hai avuto riscontri diversi a seconda del genere trattato?

Sempre bei riscontri, pur se con differenze rispetto al genere trattato. Per la narrativa i giudizi sono concordi nel dire che ho la capacità di rendere realistiche le scene, permettendo al lettore di immedesimarsi completamente nella storia. Per la poesia la maggior parte dei commenti riguarda la mia capacità introspettiva che, scende a fondo e graffia ma sempre con penna lieve.

Da cosa prendi spunto per i tuoi libri?

In genere dalla vita reale, da un fatto che mi ha toccata profondamente e che rimane lì – magari per anni  – a sedimentare dentro me per poi tornare a galla con parole e storie da scrivere…

Quando descrivi i protagonisti è tutta fantasia oppure t’ispiri anche a qualcuno di reale, (persona della vita quotidiana o altro)?

In genere è tutta fantasia. I miei personaggi non sono legati a persone realmente conosciute. E poi… dirò una cosa che mi farà apparire un po’ matta: in genere i personaggi hanno vita propria e sono loro a raccontarsi a me, io raccolgo solo le loro parole per metterle su carta. Difficilmente posso modificare qualcosa a mio piacimento, perché non me lo consentono! 😛

Che emozioni vorresti suscitare nei lettori?

Emozioni comunque positive, pur nella profonda riflessione. Il mio intento è infatti dare una speranza, una luce, anche nella storia più cupa. Perché c’è sempre una forza interiore che mi spinge a creare situazioni di riscatto, dove chi è motivato e non molla alla fine ottiene ciò per cui ha sempre combattuto. Il fine è riuscire a far vibrare il cuore di chi legge affinché si possa emozionare assieme a me…

La cosa più bella e la più brutta che ti hanno detto in riferimento a ciò che scrivi.

Che tocco il cuore di chi legge.

Che la scrittura è troppo semplice, poco ricercata. Ma su questo appunto rispondo che è una scelta stilistica.

Hai esperienza sia con il self publishing che con editori? Condivideresti qualche impressione e considerazione?

Con il self publishing ho rotto gli indugi e ho trovato il coraggio di propormi ai lettori con il mio nome (prima scrivevo sotto lo pseudonimo di Charlotte Ridley). Grazie a questa positiva esperienza ho trovato più coraggio e determinazione per andare avanti e mi sono proposta ad alcuni editori, trovando supporto con Arpeggio Libero, che è la casa editrice con la quale ho pubblicato alcuni miei lavori: il romance “Il cielo d’Inghilterra”, la favola per bambini che sostiene Emergency “Si può volare senza ali” e il volume contro la violenza sulle donne che sostiene il centro antiviolenza BeFree, che include il mio racconto “Il coraggio di raccontare” sullo stupro etnico durante la guerra nella ex Jugoslavia.

Sostengo entrambe le realtà: il self publishing deve essere però – a mio avviso – una scelta consapevole e non l’unica modalità per un autore di proporsi al suo pubblico. Perché solo se è davvero una scelta si riescono a proporre testi ben revisionati e un buon prodotto editoriale. Purtroppo ultimamente è diventata la modalità con cui tantissimi esordienti si immettono sul mercato letterario, senza aver l’adeguato supporto e controllo editoriale, proponendo testi di dubbio valore che saturano il mercato. Io, ad esempio, ho scelto di pubblicare da self i miei volumi di poesie, perché conscia del fatto che sono sempre meno gli editori che pubblicano questo genere e la maggior parte di loro sono edizioni a doppio binario o a pagamento e questo tipo di editoria è assolutamente da evitare!

Comunque avere una CE che ti supporta, che crede in te è un grande stimolo a livello psicologico ma, a meno che non si abbia il marchio di una big e il relativo marketing editoriale a supporto, bisogna anche essere consapevoli che molto dipende anche dal singolo autore, rispetto a promozione e vendita. Ergo: uno scrittore esordiente deve conoscere approfonditamente i meccanismi del mercato editoriale per poter fare delle scelte consapevoli, utili anche a promuoversi nel modo più adeguato.

Hai un personaggio preferito dei tuoi?

Amo tutti i miei personaggi. Certo le protagoniste femminile, anche quelle secondarie, hanno un posto speciale nel mio cuore: Cristina, Mary, Susan (de “Il cielo d’Inghilterra”) ma anche Selina e Adila (de “Il coraggio di raccontare”) e Miriam (de “Una felicità leggera leggera” ancora inedito). Poi c’è Memeh, una donna forte e combattiva, che con la sua personalità si è conquistata la mia attenzione e il mio rispetto. La sua storia – inizialmente nata come racconto breve fantasy – verrà rimodulata in un  romanzo a cui lavorerò a breve.

Cerchi sempre di trasmettere un messaggio preciso o è scrivendo che il messaggio viene fuori da solo?

La nascita di una nuova storia ha percorsi originali, a volte sconosciuti anche a me. Spesso è un’immagine precisa che si installa nella mia coscienza e sulla quale poi si costruisce tutto il resto (il più delle volte è la scena finale). Oppure, come dicevo prima, è una notizia reale che mi ha colpito e che nel tempo si trasforma in storie rielaborate. Comunque ogni storia ha un messaggio preciso, che sento di voler comunicare al lettore. Sarà un mio limite, ma sento molto forte questo aspetto nel mio modo di scrivere e rispetto al mercato editoriale attuale, non riesco a elaborare storie senza un contenuto importante da voler condividere con il pubblico.

Ecco i link a cui trovarla

I miei blog

SCINTILLE D’ANIMA  www.scintilledanima.wordpress.com

LORIANA LUCCIARINI SCRITTRICE   https://lorianalucciarini.wordpress.com/home/

IL CIELO D’INGHILTERRA   https://ilcielodinghilterra.wordpress.com/

DI FAVOLE E DI GIOIA  difavoleedigioia@gmail.com

QUATTRO PETALI  https://quattropetalirossi.wordpress.com

Loriana Lucciarini è su mEEtale dove troverete molti suoi scritti in lettura gratuita qui  http://www.meetale.com/meet/CharlotteRidley

Anche per oggi la rubrica si conclude!

Conoscevate Loriana? Vi ha incuriosito un po’!

Io spero lo abbia fatto quel tanto che basta da spingervi a conoscerla meglio!

Buon week-end!

Laura

Annunci

13 thoughts on “La giornata dell’Autore ~ Loriana Lucciarini

  1. Pingback: La giornata dell’Autore ~ Loriana Lucciarini | Scintille d'Anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...