La Redingote

redingote

Quando parliamo della redingote ci riferiamo a un soprabito.

stripeyredingote-fashionplateLa redingote (anche, quale adattamento italiano, redingotte) è il nome in lingua francese di un capo di abbigliamento intermedio fra la robe e il mantello (robe-manteau, sempre in francese), ovvero un soprabito o cappotto legato sul davanti, aderente alla vita e lasciato libero inferiormente.

Il termine proviene dall’alterazione della locuzione originale di lingua inglese riding coat (letteralmente mantello per cavalcare) o, più probabilmente, raining coat (mantello da pioggia).

Molto in voga intorno al  1840, è stata progressivamente sostituita dalla giacca.

Numerosi tagli riferibili a questo capo di abbigliamento si sono succeduti nel corso del tempo, sia per i modelli maschili, sia per quelli femminili.1770-75 redingote riding habit v&a

I primi modelli di redingote venivano già indossati nel Settecento, divennero presto di moda alla corte di Luigi XVI e da lì giunsero in tutta Europa.

L’aspetto originale di questa giacca può far sovvenire i moderni impermeabili. Si tratta di un incrocio tra un mantello e una robe, molto aderente sul davanti e tenuta ferma sul girovita da una cintura. L’abbottonatura poteva essere sia a doppiopetto che non. Solitamente in colore beige, ma anche blu, verde o marrone.

Una caratteristica distintiva di questo capo era la presenza di più colletti, comunemente erano due.

Il colletto interno era morbido e in tinta con l’esterno o al limite di fantasia abbinata, veniva portato rivoltato verso l’esterno dando vita a uno scollo a V. A seconda del clima lo si poteva chiudere per ripararsi dal freddo e dalla pioggia.

y401cc-copie3-copieIl colletto interno era stretto e simile a quello di una camicia, di solito veniva lasciato aperto, raramente si abbottonava.dRedingote (frock coat) from English riding clothes 1793

Sulle spalle aveva un piccola mantellina foderata dello stesso colore o fantasia del risvolto del colletto, la mantellina, in caso di pioggia, avrebbe tenuto la schiena riparata.

Considerata un indumento da passeggio e per cavalcare di solito veniva portata aperta per mostrare i fronzoli degli abiti sottostanti e il famoso fazzoletto da uomo, il cache col.

La moda di questo capo si ispirò anche alle divise degli Ussari, il corpo militare Austro-Ungarico. In questa particolare tipologia veniva decorata con trecce orizzontali molto elaborate solitamente di colore dorato.

Con l’evolversi del tempo e della moda, i modelli da uomo, iniziarono a diventare sempre più aderenti sul petto e ad avere due code sul retro trasformandosi nei primi modelli di giacca.

I modelli femminili, ad inizio Ottocento, avevano l’aspetto di un cappottone, ma con l’entrata in vigore della moda vittoriana assunsero presto un aspetto più aggraziato e femminile. Vennero applicate pince sul davanti e sul retro per evidenziare le rotondità femminili.

Poco dopo l’inizio degli anni 60 dell’ottocento la redingote si avviò verso il suo periodo di declino, presero il suo posto cappotti più moderni e giacche, per le donne venne sostituita dalla giacca all’amazzone che si abbinava bene anche con il nuovo modo di vestire dell’epoca.

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista il mio libro! 

 LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

 buy_2._V196835997_

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+

Annunci

40 thoughts on “La Redingote

  1. Ciao Lexia grazie per la partecipazione al link party e x essere diventata follower del Rifugio
    Non è chiaro dal tuo commento se intendi partecipare anche al giveaway. Per partecipare anche al giveaway devi lasciare il tuo indirizzo e-mail nel commento.
    Per quanto riguarda le condivisioni non sono obbligatorie ma sono molto benvenute ……
    se vuoi fare un post sul tuo blog che pubblicizzare l’iniziativa ben venga, ne sarò felice
    Invece invitare le tre blogger è una cosa obbligatoria e dovresti anche farmi sapere quali blog hai invitato, Grazie ancora per la tua partecipazione ed a presto
    Buona giornata

    Liked by 1 persona

  2. Molto interessante, anche la ricerca etimologica. Sei veramente brava ed accurata.
    Quando ero ragazza, mia madre mi aveva cucito un soprabito redingote grigio perla, molto aderente nella parte superiore e dalla vita in giù, specialmente dietro, si allargava quasi a semiruota. Lo adoravo, anche perché ero l’unica ragazza del paese a portare un capo così “fuori moda”, poi, ero piccola e minuta e con un vitino da vespa e mi stava veramente bene.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...