30 Days Writing Challenge – Day 4

copertina

30-day-writing-challenge

Buongiorno a tutti e buon mercoledì!

Siamo al quarto giorno della challenge, oggi la richiesta è questa:

4 – Scrivi di qualcuno che ti ispira

 

Mille pensieri passarono per la testa di Aidan mentre saliva quelle scale. Lui non aveva mai aspettato, aveva sempre preso tutto e subito. Aveva dimenticato cosa volesse dire guadagnarsi qualcosa, o forse non lo aveva mai saputo. Solo ora poteva percepire con tutti i sensi quell’attesa: lo avvertiva nel rumore del vento, nelle sfumature preziose dell’odore dell’erba, lo vedeva nella luce che rischiarava entrambi rendendoli quasi eterei, lo sentiva poggiando la mano sulla ringhiera fredda mentre continuava a salire, lo assaporava in bocca, in quella stretta allo stomaco che gli faceva percepire in contemporanea acido e miele. L’aveva aspettata tanto e neppure lo sapeva, eccola la creatura che poteva renderlo felice.
Quando, finalmente, le fu di fronte gli sembrò che il destino si svelasse facendo crollare la cortina di nebbia che lo aveva avvolto per tanti anni. Le prese una mano e la guidò sulla piccola panchina al centro della terrazza. Con l’altra mano le scostò dal viso i capelli, facendole scorrere il pollice sul volto. C’era freddo ma quel contatto lo fece bruciare.
Poi incontrò il suo sguardo diretto, finalmente da vicino e non seppe dire nemmeno lui cosa sentì. Era un incontro faccia a faccia con il destino, una rivelazione; era scoprire tutto insieme il valore del silenzio di un sorriso, il riconoscimento di quel volto unico, l’attimo infinito di uno sguardo e il rumore di un cuore che batte sordo. Le parole che stava per dire avrebbero rovinato tutto? Il sogno di lei si sarebbe infranto quando la sua voce avrebbe emesso la sentenza? Con che coraggio porre fine a quell’istante? Più durava l’attesa e più il sogno di lei si sarebbe protratto e i sogni sono sempre perfetti, ma quella era la vita e doveva viverla, non sognarla.
«Sono in cerca di una resa».
Così dicendo poggiò la mano di Celine sul suo petto. Voleva che anche lei lo sentisse, che sapesse cosa provava.
«Depongo il mio cuore nelle tue mani Celine, fanne ciò che vuoi poiché ti appartiene dal primo momento in cui ti ho visto». Disse, dimenticando l’incertezza e la paura.
Non occorsero parole, ad Aidan bastò cogliere il suo sguardo. Gli occhi di Celine erano la testimonianza del bacio perfetto. I gesti mentono, le parole anche, la paura ti può fermare, il coraggio mancare, le azioni ingannare, ma gli occhi non deludono mai. Puoi leggerlo nelle iridi di chi hai di fronte l’attimo prima del bacio: loro te lo svelano, t’implorano di far combaciare quelle due metà perfette.
Aidan si rese conto, con sgomento, che non conosceva l’attimo prima del bacio.
Aveva baciato milioni di volte, ma non lo aveva mai vissuto davvero. Le sue emozioni erano amplificate dalla fantasia, da quelle due gemme perfette che penetravano la cortina impalpabile che lo avvolgeva, dalla luce di quello sguardo che lo aveva colto all’improvviso. Lei era lì, ma ora gli sembrava così distante. Aidan adesso sapeva di essere spezzato a metà, aveva bisogno di quel bacio, lo avrebbe rimesso insieme, lo avrebbe salvato, lo avrebbe ricucito con l’altra parte di sé.
Si lasciò cadere, attratto verso il basso dal grigio di quelle iridi che promettevano di avvolgerlo in un abisso silenzioso e poi le sue labbra furono su quelle di Celine.
Solo allora capì cos’era davvero un bacio, qualcosa di cui non sarebbe mai stato sazio davvero, avrebbe potuto inebriarsi del suo profumo per sempre.

Il pezzo sopra riportato è tratto dal libro AIDAN

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

il-regno-dellaria

LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+

Annunci

4 thoughts on “30 Days Writing Challenge – Day 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...