Su Di Me #60

su-di-me60

 

Buongiorno a tutti e buona settimana!

Oggi ho deciso di parlarvi di Anna Bessonova, molti di voi si staranno chiedendo chi è.

Per chi non è un amante sfrenato della ginnastica ritmica è un po’ difficile saperlo, allora ve lo dico io. Anna è la più grande ginnasta dei nostri tempi. Di una bravura smisurata, ma soprattutto di un’espressività che quasi nessuna ha, penso difficilmente verrà uguagliata.

Anna, rispetto ad altri nomi noti della ritmica, ha vinto molto meno, ma non perchè fosse meno brava. Purtroppo anche nello sport, come in tante altre cose, ci sono simpatie e truschini e Anna è stata spesso vittima di cose poco chiare, di punteggi molto più bassi di quello che le spettava in favore di altre, ma il pubblico l’ha sempre amata, tantissimo, proprio come me.

Vi starete chiedendo come mai questa fissa per la ritmica, in realtà è stato il mio primo sport e l’ho amata moltissimo, sono poi passata al nuoto sincronizzato poiché l’insegnate aveva detto a mia madre che ero molto brava, ma sprecata. Diceva che avevo una struttura ossea troppo importante per diventare una brava ginnasta, in parole povere non ero abbastanza esile come corporatura e mi avrebbero sempre lasciato in disparte, per questo suggerì a mia madre di portarmi a sincronizzato, dove infatti passai nell’agonistico, poi va beh, chi mi segue da molto conosce le mie traversie, il mio intervento alla colonna vertebrale e come sono andate le cose, ma nonostante tutto mi è sempre rimasto un grande amore per questo sport.

Un po’ di tempo fa Anna si è ritirata, io ho guardato il video del suo ritiro, purtroppo è in russo e non ci capivo assolutamente un tubo, ovviamente.

Fortuna vuole che una mia collega sappia il russo e così le ho chiesto di tradurmi cosa le hanno detto, lo trovo bellissimo e vorrei condividerlo con voi.

Eccolo:

Signora commossa:
Mi è molto difficile parlare, perché in verità non vorrei mai arrivasse questo momento.
Sei una grande ginnastica, e lo sa il mondo intero, che sei la migliore. Nessuno salterà mai meglio di te e che questo premio …
Passa la parola all’allenatrice:
Cara Annuska, Annicka, e Anna Bessonova. Oggi ti diciamo il nostro enorme grazie. Tutti i tifosi, le guide ti ringraziano per la tua arte vera, per il tuo amore di verità e bellezza che tu hai dato a tutti i paesi del mondo dai quali scrivono solo Anna, Anna e Anna. Sei arrivata ad avere questo amore da parte degli appassionati e tifosi ai quali hai donato il tuo enorme lavoro che loro ti riconoscono, ciò ti ha fatto diventare una figura potente.. La gente ti riconosce come la più popolare ginnasta del mondo e questa è la più alta vera onorificenza: essere riconosciuta e ringraziata dalla gente, più alta non può esserci. Io qui oggi ti dico semplicemente grazie e non ti dico addio, ma arrivederci; perché devi tornare al tuo dono sportivo, non riusciamo ad immaginare il tappeto sportivo senza di te; tu devi preparare i giovani e passare loro la tua arte. Non è un obbligo ma una speranza, comunque quello che tu deciderai di fare della tua vita, andrà bene, ma sappi che tutti ti amano e ti aspettano. Vogliamo anche ringraziare i tuoi genitori per averti tirata su come sei, con una timidezza /riservatezza che nessuna delle molte stelle che conosciamo sanno mostrare. Ti amiamo molto, tu sei, come dire, la nostra “figlia sportiva” e questo premio che ti consegniamo a memoria tua, dei tuoi figli e dei tuoi eredi a tutti i ginnasti è una corona d’oro a ricordi della tua vita sportiva difficile e tuttavia bellissima. Questa vita è stata bellissima ed è quello che tu hai sempre inseguito con la tua intelligenza e conoscenza.
La signora prima commossa legge la motivazione del premio:
“Volto bello e amato da tutto il mondo, oggi non mette la parola fine alla carriera, ma crediamo che questo sia un intervallo dallo sport che ti ha allevata e fatta crescere come una figlia, vai perla vita senza paura ponendo davanti nell’ordine amore, sport e famiglia.”

Qui trovate il video

In questo video potete invece vedere come mai fosse chiamata il cigno di Kiev, quanto la amasse il pubblico, ma soprattutto, a fine video, ciò di cui vi parlavo prima, l’assoluta reazione indignata del pubblico per il secondo posto.

Qui, invece, potete ammirare il grande dono di Anna, quel saper trasmettere felicità solo con un suo sorriso.

 

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

il-regno-dellaria

LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+

Annunci

14 thoughts on “Su Di Me #60

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...