La giornata dell’autore ~ Alessia Lo Curto

 

Racconti dal passato

Buongiorno a tutti! Siamo di nuovo a venerdì! Come state? Spero tutto bene, io per fortuna sto meglio e la schiena ha smesso di rompere.

Oggi, come sempre, siamo di nuovo all’appuntamento con: La giornata dell’autore.

Ho deciso di presentarvi Alessia, anche se non ha ancora effettivamente pubblicato un libro, perché sul suo blog scrive molto bene, oltre a essere un’ottima disegnatrice, (Alessia ha disegnato la mappa del mio libro e molto presto disegnerà anche quella del seguito), e trovo sia giusto iniziare a farvela conoscere e apprezzare. Cosa dite farete la sua conoscenza con me?

Ecco le sue risposte alle mie domande!

1 Come e quando è nato il desiderio di scrivere?

A 16 anni. Prima lo facevo solo per obbligo per la scuola, poi arrivarono le fanfiction. Il fenomeno stava solo emergendo e ci divertivamo a scriverle in gruppo. Per lo più erano comiche, solo poche serie e spesso non le finivamo mai. Di quel periodo se n’è salvata una sola su Beyblade,  che all’epoca andava tantissimo, credo di aver scoperto cosa fosse lo yaoi con le fanfiction su BB 😄

In seguito scrissi qualche storia breve (Le mie Favole d’amore oscuro) e poi smisi di nuovo. Ho ripreso con la scoperta di D&D: inventare il Background era, ed è, la cosa che preferisco. Ricominciai per scrivere di uno di questi personaggi in particolare.

2 Qual è il genere di libri che scrivi? Tratti più di un genere o uno solo?

Principalmente high fantasy, qualcosa anche di dark. Se parto con l’idea di una storia realistica, poi mi annoio e la modifico. Vario più sulle tematiche e gli stili che sui generi.

3 Hai avuto riscontri diversi a seconda del genere trattato?

Come ogni cosa: qualcosa mi è uscita bene, qualcosa male… Però ho troppi pochi riscontri per capire se c’è effettivamente differenza rispetto ai vari generi.

4 Da cosa prendi spunto per i tuoi libri?

Da quello che mi piace e dalla mitologia, soprattutto per i nomi. Ogni volta controllo i significati dei nomi per decidere quale usare o addirittura uso google translate per trovare parole in altre lingue… per il resto assimilo ciò che vedo o leggo, prendo gli elementi che mi piacciono di più (quasi sempre i soliti: il viaggio, gli elementi, i rapporti umani…) ed elaboro.

5 Quando descrivi i protagonisti è tutta fantasia oppure t’ispiri anche a qualcuno di reale, (persona della vita quotidiana o altro)?

Entrambi. Alcuni personaggi, pochi in realtà, sono presi dalla mia vita. Per il resto invento prima la trama intorno a cui ruota il tutto, spesso il protagonista, di conseguenza prima ancora di essere personaggi, sono ruoli poi si evolvono con caratteristiche fisiche e carattere. Anzi no. A volte le caratteristiche fisiche me le scordo per strada e bado di più al carattere.

6 Che emozioni vorresti suscitare nei lettori?

Qualsiasi a parte disgusto. Vorrei che provassero quello che provano i miei personaggi, vorrei si potessero impersonare nelle loro scelte. Non accettarli (quello non lo faccio neppure io), almeno capire del perché di certe azioni.

7 La cosa più bella e la più brutta che ti hanno detto in riferimento a ciò che scrivi.

Quando hanno iniziato a dare soprannomi ai miei personaggi. In La Rinascita  ho finito pure per inserire una specie di easter egg sui soprannomi che gli hanno dato.

La più brutta quando mi hanno detto: “dove vuoi andare a parare?”. Odioso, specie se la storia era semplicemente un esercizio, per cui non volevo andare a parare da nessuna parte.

8 Hai esperienza sia con il self publishing che con editori? Condivideresti qualche impressione e considerazione?

No, mi dispiace, nessuna esperienza. Sto vagliando cosa convenga di più, più sul lato diffusione che sul guadagno, in ogni dovrei ancora finirlo il mio libro.

9 Hai un personaggio preferito dei tuoi?

Beatrix è quella a cui sono più affezionata. È un personaggio di D&D che ho giocato per due anni, è come se la sua storia l’avessi vissuta io in presa diretta e continuo a inventare storie su di lei.

10 Cerchi sempre di trasmettere un messaggio preciso o è scrivendo che il messaggio viene fuori da solo?

Il mio messaggio è sempre lo stesso: non sempre le cose sono come appaiono. Gioco quasi sempre su questa tematica di base per sviluppare le mie storie. Non è un vero messaggio, ma è di fondo a quasi tutto quello che scrivo.

11 Raccontaci qualcosa di te che vorresti condividere.

O Mamma, qui è difficile 😄 Allora… gioco di ruolo, mi piacciono i videogame ma non sono una vera appassionata, di questioni prettamente tecniche ne capisco poco e queste cose credo influiscano molto sul mio stile, sono molto “action” nei miei racconti, se si può definire così. Sono disordinata, sono MOLTO disordinata e comunque odio che mi si tocchino le cose in camera, se sono in ordine non le trovo più. Ho l’hobby del disegno e del fotomontaggio, quello che si trova sul mio blog (recensioni a parte) è tutta farina del mio sacco, tranne quando diversamente specificato (metto sempre tutti i crediti). Sì, sono cose stupide, ma non mi piace molto parlare di me.

Gestisco con Alice Jane Raynor un gruppo di scrittura creativa… e poi boh.

Ringrazio Laura per lo spazio che mi ha dedicato! ^_^

La mia pagina Facebook https://www.facebook.com/La-Corte-218355548363571/?fref=ts

Il mio account Deviantart http://bardswing.deviantart.com/

La pagina principale del blog dove spiego come orientarsi https://lacortedibelial.wordpress.com/2014/06/11/la-corte/

Anche per oggi siamo giunti alla fine della rubrica, spero che in molti farete una visita al blog di Alessia, i suoi scritti meritano sicuramente una lettura approfondita.

Buona giornata!

Advertisements

21 thoughts on “La giornata dell’autore ~ Alessia Lo Curto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...