La giornata dell’autore ~ Ornella Calcagnile

Racconti dal passato

 

Buongiorno a tutti e buon venerdì! Eccoci al consueto appuntamento con: La giornata dell’autore!
Oggi abbiamo qui con noi Ornella. Io l’ho incontrata su facebook nei vari gruppi di lettori e scrittori, voi la conoscete?
Se non avete ancora avuto il piacere  vi invito a fermarvi con me perchè ne vale la pena!
Buona lettura!

Conosciamo i suoi libri

1Nel 2013 esordisco con il romanzo urban fantasy “Helena”, pubblicato con Ute Libri.

 

 

 

 

 

 

Nel 2014 tento l’auto-pubblicazione. Avevo voglia di provare e mettermi in gioco.2

– Black –The Hunter, racconto urban fantasy, spin-off di Helena;

– È la mia natura, racconto horror con contaminazione urban fantasy;

– Fil Rouge, romanzo rosa contemporaneo;

– Spicchi di Luna, racconto urban fantasy.

 

3Nel 2015 torno tra le braccia delle case editrici con:

– La Dannazione Della Sirena, racconto urban fantasy dark, Lettere Animate Editore;

 

 

4– Il tocco dell’aldilà, racconto urban fantasy, Dunwich Edizioni;

 

 

 

 

5– Un cuore per un cuore (serie Once Upon a Steam), novella steampunk, Dunwich Edizioni.

Ecco a voi il link Amazon per trovarli tutti: AMAZON

(commento Laura: Non trovate stupenda questa copertina? Personalmente io sì!)

 

 

 

Ed ora ecco le sue risposte alle mie domande!

  1. Come e quando è nato il desiderio di scrivere?

La passione per la scrittura è nata con il desiderio di voler raccontare storie. Prima le disegnavo, poi sono passata al solo testo quando ho capito che il disegno non era la mia strada.

  1. Qual è il genere di libri che scrivi? Tratti più di un genere o uno solo?

Il genere a cui mi dedico maggiormente è il fantasy contemporaneo con tendenze horror, però ho sperimentato anche il romance che, se preso con ironia e un pizzico di passione, non mi spiace affatto. Non sono per il miele né per l’erotico.

  1. Hai avuto riscontri diversi a seconda del genere trattato?

Ho notato che l’horror attira meno lettori rispetto al romance. Le persone preferiscono sognare che spaventarsi. 😉

  1. Da cosa prendi spunto per i tuoi libri?

Un sogno, una canzone, una scena o una immagine. Seguo le idee e non ho particolari appigli di ispirazione, il caso e la mente giocano senza regole.

  1. Quando descrivi i protagonisti è tutta fantasia oppure t’ispiri anche a qualcuno di reale, (persona della vita quotidiana o altro)?

Direi che per lo più invento, certo, qualche volta nomino argomenti o elementi che conosco meglio ma non tendo a inserire personaggi reali nei testi, quanto meno non consapevolmente. XD

  1. Che emozioni vorresti suscitare nei lettori?

Vorrei far star bene il lettore: divertirlo, emozionarlo, intrattenerlo.

  1. La cosa più bella e la più brutta che ti hanno detto in riferimento a ciò che scrivi.

Ci sono tanti commenti belli quanto brutti, i migliori sono quelli in cui capisco di aver comunicato ciò che auspicavo, i più brutti quelli che offendono senza essere costruttivi.

  1. Hai esperienza sia con il self publishing che con editori? Condivideresti qualche impressione e considerazione?

Ho sperimentato entrambe le strade. Da un lato è bello avere il supporto di un editore, ma non tutti ti danno le stesse attenzioni e può andare tanto bene quanto male. Il self ti permette di guadagnare qualcosa in più se si è bravi con la promozione, ma ormai è una giungla, ogni giorno ci sono nuove pubblicazioni ed è sempre più difficile emergere.  Se non si ha già uno zoccolo di sostenitori, se non si è un minimo conosciuti, si sparisce in fretta. Infine, credo giochi anche la fortuna.

  1. Hai un personaggio preferito dei tuoi?

Sì, Cassian: un vampiro lunatico, in bilico tra bene e male. Da un lato vuole amare, dall’altro continua ad ammazzare senza pietà. Un bel tipino… lo definirei un po’ psicopatico, ma credo abbia il suo fascino. È l’antagonista in Helena, il mio romanzo d’esordio.

10 Cerchi sempre di trasmettere un messaggio preciso o è scrivendo che il messaggio viene fuori da solo?

Prima di tutto voglio regalare un’avventura al lettore… la morale è una conseguenza di tutta la storia, perché ogni storia, alla fine, può trasmettere un messaggio.

11    Raccontaci qualcosa di te che vorresti condividere.

Sono una persona riservata e timida, la parola che mi caratterizza è: ANSIA. Bevo una marea di caffè, alternando a tisane e tè. Se inizio a mangiare cioccolata, non la smetto più.

Tendo alle collezioni, ma ho deciso di limitarmi a orsetti e portachiavi. Inoltre, sono un’accumulatrice di cosmetici.

Leggo e scrivo, ma ho anche una gran passione per i telefilm. Possiedo un lit-blog (Peccati di Penna), nato per parlare delle mie letture. Siccome non ho molti amici lettori e quelli che ho non leggono ciò che piace a me, ho rivolto i miei pensieri verso il pubblico, sperando di trovare lettori affini.

In breve, questa sono io.  Ti ringrazio di cuore per la chiacchierata e la disponibilità.

Cosa dite amici siete incuriositi? Io vi consiglio vivamente di fare la conoscenza di Ornella, non ve ne pentirete!

Buon venerdì a tutti!

Laura.

Annunci

13 thoughts on “La giornata dell’autore ~ Ornella Calcagnile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...