Il castello di Herrenchiemsee ~ La Versailles Bavarese ~ I castelli di Re Ludwig

Il castello di Herrenchiemsee

Buongiorno a tutti e buona settimana!

Oggi iniziamo la settimana parlando di un posto da sogno: Il castello di Herrenchiemsee.

Quando pensiamo a Re Ludwig e a ai castelli della Baviera il primo pensiero va al meraviglioso castello di Neuschwanstein, (ne ho parlato qui in maniera approfondita ), ma credetemi se vi dico che  Herrenchiemsee non è da meno, se andate in Baviera non potete assolutamente perdervelo!

Dove si trova?

isola-dei-signori-alto-max

Il castello di Herrenchiemsee (in tedesco: Neues Schloss Herrenchiemsee) si trova sull’isola di Herrenchiemsee, l’isola principale del Chiemsee, un lago situato nel sud della Baviera. Viene talvolta chiamato Neues Schloss Herrenwörth, riprendendo così l’antico nome dell’isola. L’edificio fu costruito a partire dal 1878, durante il regno di Ludovico II di Baviera, ispirandosi alla reggia di Versailles.

E’ raggiungibile con un traghetto che parte dal paese di Prien. La Herreninsel, l’Isola degli uomini, è così chiamata perché ospitava un convento dei Canonici Agostiniani e si contrappone alla vicina Fraueninsel, l’Isola delle donne, che ospita tuttora una comunità di Monache Benedettine.

Progettato prevalentemente da Georg von Dollman, ma realizzato da Julius Hofmann, il castello di Herrenchiemsee, in cui Ludovico II però visse solamente pochi giorni, fu il suo ultimo grande progetto. I lavori si conclusero proprio con la morte del sovrano nel 1886 e molte parti dell’edificio rimasero perciò incompiute.

Il castello, accessibile al pubblico, si trova sotto la giurisdizione dell’amministrazione bavarese dei palazzi, dei giardini e dei laghi di proprietà dello stato. Inoltre, sia i giardini che gli interni del palazzo possono essere visitati. Dal 1987 nell’ala sud si trova il museo dedicato proprio a Ludovico II.

Aspetto

fassade700

Come detto sopra questo castello è ispirato alla Reggia di Versailles. Ludwig era infatti un grande amante della storia del Re Sole e volle edificare questo castello a immagine e somiglianza della reggia francese. Inoltre non si trattava di semplice ammirazione per il personaggio del Re Sole, infatti Luigi XVI di Francia fu il padrino di battesimo di suo nonno, Re Ludwig I di Baviera.

575059519-spiegelsaal-neues-schloss-deckenfresko-neubarockPurtroppo con la morte prematura di Ludwig nel giugno 1886 i lavori del castello non furono mai completati: oggi Herrenchimsee è costituito solo dal blocco centrale, l’ala di sinistra, incompiuta, è stata abbattuta nel 1907 e l’ala di destra non è mai stata costruita.

Dal 1886 la costruzione di Herrenchiemsee arrivò a un punto di stallo a causa di difficoltà di finanziamento. Allora l’edificio principale a tre ale era stato appena completato. Il castello nella sua dimensione attuale è solo un blocco, dato che i disegni originali prevedevano una struttura molto più estesa in linea con la struttura complessiva articolata in più ali della reggia di Versailles.d13242961f51e375d8e1d26e53a023a72245590f

Mentre le vaste ali nord e sud di Versailles sono costituite da due tratti, uno che costeggia la città e uno il giardino collegate da edifici trasversali in diversi punti, il progetto di Herrenchiemsee prevedeva una versione ridotta di ogni singola ala. La costruzione settentrionale che si allacciava ad angolo retto all’attuale tratto settentrionale del Corps de Logis, al momento della morte di Ludwig II era già in costruzione, mentre della simmetrica ala sud erano state costruite solo le fondamenta. Dato che per il disabitato blocco non era stato pensato un metodo di utilizzo sensato che ne mantenesse anche la simmetria, nel 1907 l’ala nord fu demolita ancora una volta. Per questo il castello da allora si presenta con una forma a U.

Il castello si presenta come una struttura architettonica con semplici forme di base. L’edificio ha tre piani e si compone di tre ali di forma quasi quadrata che racchiudono un cortile formando un ferro di cavallo.

Ivo_B002Il giardino, il cui lato più lungo misura 100 m, e la facciata sono l’esatta copia della struttura del Corps de Logis della reggia di Versailles e quindi seguono lo stile classico barocco. Tramite la sua forma poco accentuata la facciata a blocchi dà un’impressione austera addolcita solamente dai contrafforti che emergono dal corpo dell’edificio. Il piano terra è organizzato in forme semplici, mentre il piano superiore e principale in cui si trovano le sale di rappresentanza è messo in risalto da alte finestre ad arco, pilastri e colonne.

Il piano superiore del palazzo è stato concepito come un attico ed è sormontato da una balaustra decorata con vasi e trofei allegorie di virtù, scienze, professioni e arti, dietro la quale si nascondono i tetti piani.

Mentre la facciata dell’edificio rivolta verso il giardino imita la reggia di Versailles, per quella che dà sul cortile è stato necessario individuare una soluzione apposita.

Interni

Herrenchiemsee.original.1055

Lo scalone d’onore, ricostruisce, sulla base di incisioni contemporanee, la scala degli ambasciatori di Versailles, ma con un aspetto un po’ di verso per via del moderno tetto in vetro.

prunktreppe300La prima sala di parata è: la sala della guardia. Al suo interno troveremo raffinati stucchi d’oro e stupendi marmi. Le alabarde della Hartschiere, la guardia reale, la adornano. I rivestimenti sono in legno bianco e oro, il soffitto è decorato con il trionfo di Bacco e Cecere e alle pareti sono appesi affreschi dei tempi di Luigi XIV.

La seconda anticamera riprende il “Salon de L’Oeil de Beuf” di Versailles. Vi è una grande statua  equestre che rappresenta il Re Sole come anche i quadri al muro che rappresentano lui e la sua famiglia.

La camera da letto di parata era il centro focale del castello, veniva infatti usata per le udienze serali e mattutine. Dovete vedere a occhio nudo la meraviglia e la raffinatezza di Ludwig, stucchi, arredi e tessuti sono di una bellezza incomparabile.61651

Pensate che la galleria degli specchi supera di 25 metri quella di Versailles, ( 98 metri contro i 73 della reggia francese) e vi sono critici d’arte che la definiscono di una bellezza superiore a quella dell’originale.

La sala da pranzo è di forma ogivale ed è arredata con busti di Luigi XV, della duchessa Lavalliere e delle più famose dame di corte bf67782d82a9ec83609106b0d25e95e7come: la contessa Dubarry e la marchesa Pompadour. E’ ispirata a un salone dell’hotel Soubsie di Parigi. In questa sala troverete un curiosissimo tavolo il Tischlein-deck-dich” Il tavolo che si apparecchia da solo. Si tratta di uno speciale tavolo, collegato tramite un marchingegno con le cucine sottostanti, creato per evitare che il re venisse disturbato durante i pasti dalla servitù.

Dall’anno 1927 è stato allestito il Muse di Re Ludwig II in alcune sale del palazzo. Al suo interno troverete fotografie, dipinti, oggetti personali, arredi originali e lettere del re. La maggior parte di questo patrimonio arriva direttamente dalla sua residenza di Monaco di Baviera.

Sempre sull’isola potrete trovare l’ex complesso abaziale dei Canonici Agostiniani. Questo complesso fu acquistato da Ludwig in concomitanza con l’acquisto dell’isola nel 1873. Al suo interno si possono vedere gli appartamenti privati del re, alcuni saloni barocchi, e la sala dove avvenne la stesura della Costituzione della Repubblica Federale Tedesca nel 1948.

I Giardini

herrenchiemsee2

Nella sua forma attuale il giardino è un’ampia imitazione dell’asse principale ovest di Versailles creato da André Le Nôtre nel XVII secolo. Questo parco nel mezzo dell’isola di ns_parterreHerren racchiude una superficie rettangolare di 120 × 400 metri. Tutto il giardino, il viale orientale e il canaletto occidentale sono incorniciati da una distesa di tigli lungo i due lati. In occasione della rassegna nazionale di giardinaggio organizzata nel 2010, tra il 2008 e il 2009, il parco è stato dotato di nuove piante. Sono stati piantati oltre 10.000 fiori e anche numerosi agrumeti, proprio come era stato previsto nei progetti del XIX secolo.

Davanti al castello ci sono due grandi bacini idrici conformi al parterre d’acqua previsto dal progetto. I bacini delle fontane di Fama ens_ferne Fortuna erano già pronte per essere installate quando Ludovico II era ancora in vita. Tuttavia non risultarono a tenuta stagna e furono poi rimpiazzate da prati dopo la morte del re. Si ritornò allo stato originale solo dal 1991 al 1994. Le figure di roccia centrali con le rappresentazioni della Gioia e della Pace si allontanano dal modello del castello di Versailles ma sono delle interpretazioni dei giochi d’acqua del Palacio Real di La Granja. Entrambe le fontane rimasero guaste per molti decenni, sono state riparate nel 1994 e da allora sono in funzione nei mesi estivi. Oltre hch_ns450ai due grossi bacini appartengono al parterre d’acqua due fontane di marmo più piccole che sono situate lateralmente al passaggio verso il Parterre di Latona e che sono ornate con doccioni a forma di leoni e con le rappresentazioni di Diana, Venere, Amfitrite e Flora.

Sotto al parterre d’acqua vi è una scalinata che conduce alla fontana ovale di Latona e ai giardini ornati da ampie aiuole fiorite; dal parco, in direzione ovest, ci si può dirigere mediante un tapis vert verso l’immensa area dove si trova la fontana di Apollo. Entrambe le fontane possono essere considerate come delle allegorie di Luigi XIV, che in quanto Re Sole veniva paragonato al dio del sole Apollo. Dove a Versailles inizia il gran canale a forma di croce, a Herrenchiemsee è stato scavato un canaletto in direzione del lago. Dopo l’abbassamento del livello dell’acqua del Chiemsee nel 1904, il canale crollò, ma il suo letto fu nuovamente innalzato negli anni dal 1993 al 1997 dopo un’ulteriore regolazione del livello dell’acqua.Herrenchiemsee

L’area coperta da boschi fuori dal parco del castello rimase a lungo nel suo aspetto originale e in qualità di cosiddetto Inselpark, parco sull’isola, doveva contrastare giardino ufficiale. I circa 230 ettari dell’isola racchiudono uno stretto circuito lungo 7 km che offre una vista del castello e dei giardini.

Info Generali

Herrenchiemsee-monaco-max

Sito: www.herrenchiemsee.de
Apertura: Aprile-Fine Ottobre dalle 9 alle 18, Fine Ottobre-Marzo dalle 10 alle 16
In inverno, se il lago è ghiacciato, il castello potrebbe risultare non raggiungibile
Chiusura: 1 gennaio, Martedì grasso, 24, 25 e 31 dicembre
Come arrivare: Treno fino a Prien am Chiemsee + trenino a vapore + battello fino alla Herreninsel. Per raggiungere Herrenchiemsee in auto da Monaco occorre seguire questo percorso.
Biglietti: Per chi intende visitare diversi castelli e palazzi statali della Baviera, la soluzione più conveniente è quella di acquistare alla cassa l’abbonamento per 14 giorni o annuale.

Mehrtagesticket

Abbonamento valido per 14 giorni a partire dal giorno della prima visita.c5303723b53621ece4ca793295a60eab
Mehrtagesticket Singolo: 24 Euro (1 adulto)
Mehrtagesticket Famiglia/Partner: 44 Euro (Coppia con figli sotto i 18 anni/2 adulti)

Jahreskarte

Abbonamento valido per 1 anno a partire dal giorno della prima visita.

Jahreskarte Singolo: 45 Euro (1 adulto)
Jahreskarte Famiglia/Partner: 65 Euro (Coppia con figli sotto i 18 anni/2 adulti)
Dove si acquista?

6b62c589c13157bad4760ccad29fc4eaL’abbonamento per 14 giorni o annuale è in vendita presso le biglietterie dei castelli e palazzi statali della Baviera con l’eccezione dello chalet montano di Schachen. Chi si reca a Schachen si munisca prima dell’abbonamento.
L’abbonamento deve essere esibito ogni volta alla biglietteria per essere convertito nel biglietto d’ingresso vero e proprio.
Per quali residenze vale?

L’abbonamento per 14 giorni o annuale è valido in tutte le residenze e castelli statali della Baviera, compresi i celebri castelli di Ludwig (Neuschwanstein, Linderhof, Herrenchiemsee), la Residenz e il castello di Nymphenburg a Monaco, la Residenz di Würzburg, la Kaiserburg a Norimberga, etc. Qui trovate l’elenco completo. Tra le eccezioni c’è il castello di Hohenschwangau in quanto non è statale ma di proprietà dei Wittelsbach, l’ex casa regnante della Baviera.


Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

 Featured Image -- 7045LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Annunci

32 thoughts on “Il castello di Herrenchiemsee ~ La Versailles Bavarese ~ I castelli di Re Ludwig

  1. Quando sono andata in Bavaria e ho visto ilcastello di Neuschwanstein e la ‘piccola dimora’ prediletta di Ludwig detta il castello di linderhof … mi sono letteralmente innamorata. Poi è successa una cosa da Fiaba, io almeno l’ho vissuta cosi’: sulla via per Linderhof, ho trovato un anello per terra con una pietra Blu… la mia fantasia ha viaggiato ed ho sempre pensato che lo spirito di Ludwig mi avesse mandato un dono perché consapevole di quanto mi ero immedesimata nel suo personaggio, e nella sua vita triste e tormentata … 😊😉😘

    Liked by 2 people

  2. Pingback: Il castello di Linderhof ~ I castelli di Re Ludwig | Racconti dal passato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...