Galateo ~ Come apparecchiare la tavola

600x600_1311879814142-Table

Buona settimana e buon lunedì a tutti!

Avete passato un buon week-end? Spero di sì.

La scorsa settimana abbiamo visto un articolo sulle posate e la tavola in modo generico, adesso vedremo nello specifico la tavola.

Come si deve apparecchiare la tavola per seguire, al massimo, tutte le norme di buon costume?

Se si da una cena importante è normale voler fare bella figura, specialmente se i commensali non sono gli amici con cui si mangia la pizza direttamente nel cartone con la birra nei bicchieri di plastica.

Ma come fare per ottenere un bel risultato, ma soprattutto per non esagerare e non ottenere l’effetto “cafonata”?

tavola4

La tovaglia

ivoire1

Prima di mettere la tovaglia è appropriato mettere sul tavolo un “mollettone”. Si tratta di un telo spesso che ha lo scopo di proteggere il tavolo da possibili graffi e macchie. Se si tratta di una cena importante e molto formale è meglio scegliere una tovaglia raffinata, ma semplice, se invece il contesto è più informale si può optare per un runner o tovagliette all’americana.

I piatti

apparecchiare-la-tavola

I piatti vanno sistemati seguendo un determinato ordine.

Alla base si può mettere un sottopiatto, di dimensioni maggiori dei piatti. Si tratta di una scelta elegante, ma non ritenuta obbligatoria. Sul sottopiatto si posizionerà il piatto piano e poi il piatto fondo. Il piattino per il pane si posizionerà in alto a sinistra. In caso serviate un consommé dovrete premunirvi di preparare apposite tazze a due manici.

In caso il pasto sia servito da dei camerieri la situazione è differente. Non si deve mettere più di un piatto sul sottopiatto, sarà poi cura del personale di servizio togliere il piatto sporco e provvedere a sostituire con quello pulito nell’ordine in cui verranno servite le pietanze.

Le posate

tavola-classica-di-natale

Vanno sistemate con altrettanta attenzione.

A destra del piatto i coltelli con la lama rivolta verso l’interno. Dovranno essere sistemati in modo che i primi ad essere utilizzati siano quelli all’esterno andando verso l’interno. I cucchiai, a seguire i coltelli, in posizione concava, anche questi ultimi andranno messi nell’ordine in cui dovranno essere utilizzati dall’esterno verso l’interno.

A sinistra del piatto vanno le forchette, con i rebbi verso l’alto, la logica esterno/interno resta invariata.

Sopra i piatti, (non sui piatti), vanno le posate da dessert e frutta: la forchetta con la punta rivolta verso sinistra, il cucchiaio (ed, eventualmente, il coltello), invece, verso sinistra.

I bicchieri

bicchieri-vino-1

Secondo il galateo i bicchieri vanno disposti lievemente in diagonale partendo da quello dell’acqua, che deve essere il più grande, per poi seguire con quelli dedicati a vari vini che andremo a servire.

La media è di tre bicchieri, mai meno di due e non più di cinque. Non devono essere messi al centro del singolo posto, ma leggermente spostati verso destra, tra i piatti e i coltelli.

Il tovagliolo

2-pcs-Noble-Luxury-Tableware-Wedding-Miniature-Gift-font-b-Napkin-b-font-Elegant-font-b

Può essere sistemato in svariate maniere: sopra i piatti, alla sinistra, piegato in diverse maniere. Mi raccomando di non eccedere ed utilizzare forme troppo eccessive o stravaganti, il risultato è tutto fuorché di classe.

Centrotavola

centrotavola-elegante

Il centrotavola è un elemento necessario e deve rispettare certi canoni. Non deve essere mai troppo alto o ingombrante, la composizione deve risultare fine e di buon gusto, i colori devono essere appropriati con l’ambiente circostante, la tovaglia e i piatti.

Variazioni

come-apparecchiare-la-tavola-secondo-il-galateo-121850-1

A seconda di cosa serviamo da mangiare e da bere potrebbero essere necessarie posate speciali, come nel caso di pesce, crostacei, zuppe o vini particolari. Per pesce, ostriche e molluschi va utilizzata la forchetta a tre punte, il salmone andrebbe mangiato con le posate da pesce. Se si serve del caviale ci si deve munire di una piccola coppa contenuta in una coppa più grande colma di ghiaccio e va mangiato con le posate classiche.

slide_4Per l’aragosta e l’astice serviti interi occorre usare la specifica pinza, per la polpa si usano forchetta e coltello da pesce. La polpa va estratta dalle chele con la forchetta lunga a due denti.

Per estrarre la polpa di granchio dal guscio bisogna utilizzare l’apposita forchetta dalla punta ripiegata e tagliente e il coltello a spatola, per rompere le chele la tenaglia.

La polpa all’interno delle chele di granchio si estrae con la forchettina a due punte, proprio come lo si fa per l’aragosta.

Gamberi, gamberoni e mazzancolle  si mangiano con le posate da pesce.

Gli scampi andrebbero presentati già puliti e ben presentati nel piatto sia cotti che crudi (dipende dalla ricetta).

Nel caso in cui gli scampi abbiano ancora il guscio, bisogna romperlo con l’apposita pinza e poi mangiarne il contenuto con le posate da pesce.

Inoltre il padrone di casa dovrebbe portare in tavola una piccola bacinella d’acqua aromatizzata con una fetta di limone e una salvietta per ospite. In questo modo gli ospiti potranno provvedere a pulirsi le mani ed evitare che l’odore del pesce resti sulle dita.

Le uova richiedono l’uso della sola forchetta, salvo che siano accompagnate da salsiccia o pancetta, allora sarà necessario anche il coltello.

Infine

mise-en-place

Prima che arrivino gli ospiti è necessario verificare che tutto sia posto nella stessa maniera, per ogni commensale non vi devono essere differenze, questo contribuisce a creare unApparecchiare ambiente fatto di armonia e equilibrio.

Spero che questi piccoli dettagli possano risultarvi utili e piacevoli, naturalmente non vi sto dicendo che per ogni cena tra amici io imbandisco in questo modo, ma nelle occasioni particolari è bello abbellire un po’ l’ambiente, trovo dia un tocco speciale al pasto.

Fatemi sapere cosa ne pensate! Felice giornata!

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

 Featured Image -- 7045LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Advertisements

37 thoughts on “Galateo ~ Come apparecchiare la tavola

  1. Era una vera arte a apparecchiare la tavola.. oggi si usa soltanto a feste come matrimonio… e nemmeno li non c’è più la classe… per il fatto che ho tanti piatti di porcelana bavarese e bicchieri di cristallo di boemia, apparecchio spesso il tavolo d’arte ai girni di feste a a volte anche la domenica se siamo a casa.. quel stile di eleganza e un pò come blasamo per il cuore… ti abbraccio cara Luara ♥

    Liked by 2 people

  2. Mi piace apparecchiare la tavola anche solo per la colazione, peccato che non ho mai il tavolo largo abbastanza per mettere un centrotavola! O meglio, se mettessi il centrotavola non ci starebbe il cibo…
    Pensa che ad un matrimonio mi sono vista servire il sorbetto in delle ciotoline con un cucchiaino di plastica: ma stiamo scherzando? Se fosse stato il mio sarei uscita senza pagare!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...