Il Matrimonio #4~ Come si formavano le coppie? ~ Il popolo

lovers
Le cose tra il popolo funzionavano decisamente in maniera più semplice e più simile a come funzionano ai giorni nostri.
14_C_86Tra le persone di basso livello e contadini non c’erano tutti i problemi e le imposizioni che affliggevano le classi più elevate.
Ragazze e ragazzi si frequentavano sin da piccoli crescendo insieme alla scuola di paese ed incrociandosi spesso durante le attività quotidiane.
I ragazzi si mettevano liberamente in mostra e le fanciulle erano molto più libere di civettare con chi interessava loro, inoltre, essendo la vita dei poveri meno rigida e meno legata all’etichetta avevano anche la possibilità di trovare più scuse per vedersi di nascosto.
La mentalità dei popolani era più libera e meno bigotta, non era da escludere che spesso i ragazzi avessero anche rapporti prima del matrimonio.cassells3
Le feste di paese erano d’aiuto in questo senso, favorivano gli incontri e la possibilità, grazie alla confusione, di poter sparire senza essere notati.
Se le cose andavano bene e i due si piacevano, sia che avessero consumato o meno, il ragazzo chiedeva in via ufficiale la mano al padre della ragazza e a quel punto non passava molto prima che venissero celebrate le nozze.
Serviva giusto il tempo di mettere insieme un corredo e allestire la casetta che i novelli sposi sarebbero andati ad abitare.

 

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista i miei libri! 

Clikka sull’immagine!

 Featured Image -- 7045LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

 Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Annunci

21 thoughts on “Il Matrimonio #4~ Come si formavano le coppie? ~ Il popolo

  1. C’era sempre, però, un buon numero di ragazze madri, che spesso venivano cacciate dalla famiglia, dovevano dare a qualcuno i loro figli, in pratica abbandonarli, finivano sulla strada o nei bordelli. Una brutta fine sia per i piccoli che per le loro madri. Le famiglie dei piccoli proprietari contadini non stavano troppo male, ma i braccianti agricoli, gli operai delle industrie vivevano al limite di una indigenza che rasentava la miseria più nera.

    Liked by 1 persona

      • Già, con i maschietti che prima pretendevano la “prova d’amore” e poi le abbandonavano perché le consideravano “poco serie” per non usare altri termini più crudi.
        Per fortuna qui da noi ci si è emancipate prima. Pensa che mia nonna paterna rimase incinta del fidanzato a diciannove anni e poiché lui tergiversava sul matrimonio, lei andò in casa sua con armi e bagagli dicendogli che se anche non voleva sposarla, si sarebbe dovuto occupare di lei e del bambino, comunque. Nella casa, oltre al suocero vedovo c’era anche un altro figlio che mise incinta la sua ragazza e mia nonna convinse anche questa cognata a venire lì con lei e vissero tutti insieme. In pratica mio nonno sposò mia nonna dopo la nascita del terzo figlio, siccome ne hanno messo al mondo uno ogni cinque anni vissero in “concubinaggio” per quindici anni fino al 1927, alla faccia del mondo di allora fregandosene altamente delle altrui chiacchiere. Erano povera gente, braccianti agricoli, muratori, mia nonna ha lavorato nelle risaie e in campagna per molti anni, ma era una “risdòra” una reggitrice della casa, piccola di statura, sembrava fatta di acciaio, ma con un carattere allegro e ottimista. E’ morta, trisavola, nel 1986, senza mai perdere la gioia di vivere.
        Ciao Laura, buona giornata.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...