Su di me #22

antipatia-640x320

Buon pomeriggio!

Oggi vi svelerò una cosa che non sopporto, ma che proprio mi fa mettere le mani nei capelli.

Quelle con figli che ti tirano le frecciatine quasi come se fossero loro le uniche donne che nella vita si fanno il mazzo e tu fossi una fannullona.

Sia ben chiaro, non mi riferisco ad amiche o a persone che in maniera scherzosa ti dicono: “Beata te che hai ancora tutto questo tempo libero per te stessa”

Mi riferisco proprio a quelle acidone, che tra un po’ nemmeno le conosci, frustrate che si devono sfogare.

“Bella se la tua vita non ti piace non è colpa mia, non te l’ho detto io di fare tre figli!”

Delle volte mi trattengo a stento dal rifilare un bel vaffa detto di cuore, la volta che mi prende storta non glielo leva nessuno. La più comune rompipalle: “io ho i figli quindi sono l’unica donna che si fa il mazzo sulla terra” è una commessa del panificio dove compro di solito.

Non è una mia amica, non abbiamo confidenza nè abbiamo mai mangiato insieme, io poi nei negozi, avendo fatto questo lavoro, sono sempre gentile, quindi non è che abbia un problema con me.

L’altro giorno, verso le 18, entro a prendere il pane di ritorno dal lavoro, poi vedo una tortina piccola di zucchine e le chiedo anche quella.

«Queste sono fresche, le abbiamo fatte oggi, puoi tenerla in frigo qualche giorno» Mi dice.

«Non c’è problema, me la porto domani a pranzo a lavorare, di solito me la preparo a casa la domenica, ma sono stata fuori tutto il giorno e alle dieci di sera non mi sembrava il caso di mettermi a cucinare.» Le rispondo.

«Ah e quindi tu prepari il pranzo da portarti dietro e non torni a casa?» Chiede

«Sì, lo preparo sia per me che per il mio ragazzo. No, non torno a casa e poi non ce la farei, con i mezzi ci metterei un’ora solo di viaggio a tornare e la mia pausa è solo di ‘un’ora»

«Eh, beata te!» Inizia tutta seccata «Io a pranzo ho le bambine che escono da scuola. Vado a casa a cucinare: primo, secondo con tutti i crismi. Bella la vita così, la sera metti in frigo e non ci pensi più fino al giorno dopo, altro che farsi il mazzo!»

Alchè io resto perplessa.

Innanzitutto io potrei farmi il mazzo anche in altri modi, ma poi te l’ho chiesto io di fare le bambine? Non mi pare. Se le hai fatte le hai volute, di cosa ti lamenti? Ma poi soprattutto con una cliente. Io non avrei mai detto una cosa del genere a una cliente in negozio.

antipgrat9

Altri casi donne colleghe con figli. Anche qui non sto certo parlando di gente con cui mangiamo insieme o ci diamo le gomitate scherzose.

«Ma te quand’è che lo trovi sto tempo di scrivere che hai messo su un libro di 600 pagine?»

«La sera quando torno a casa, prima sistemo, sto dietro ai miei animali, poi mi siedo al pc e scrivo, le sere che vado in palestra a volte sono troppo stanca e passo»

«Ah già, è vero, tu non hai bambini, beata te che non hai niente da fare! Io questi lussi non me li posso permettere!»

Ma un CHISSENEFREGA vogliamo mettercelo?

Io non la capisco proprio questa cosa, soprattutto ho sempre creduto che i figlia siano qualcosa di prezioso e desiderato, non qualcosa con cui andare a lamentarsi alla prima occasione. Anche se, più che lamentarsi, mi sembra un pretesto per dire a qualcun altro che tu sei una donna tutta d’un pezzo, lavoro, casa, famiglia e mulino bianco e le altre delle sfigate inutili che non fanno niente dal mattino alla sera.

Queste cose mi fanno anche un po’ tristezza, mi sembra assurdo che nel 2015 ci siano donne che pensano che per ritenersi donna a tutti gli effetti tu debba avere almeno due figli o non sei nessuno.

A volte davvero giuro che mi trattengo a stento.

A voi capita?

Sia chiaro che non ho niente contro chi fa la battuta scherzosa o cose simili, mi rendo conto che avere dei bambini può essere stressante e a volte oltre ad essere una gioia sia un duro lavoro, ma non mi sembra che questo si possa usare come pretesto per accusare le altre donne di essere quasi delle parassite. Soprattutto mi pare rientri nell’ambito delle scelte personali e che non ci sia nessuno che obbliga nessuno ad avere figli.

Poi mettiamo anche che magari una i figli li voglia, ma non li possa avere, (non è il mio caso, ma comunque chi ti conosce? Cosa ne sai), già uno di certo non è felice della situazione, ci vuoi giusto te con le tue frustrazioni a farla stare anche peggio?

Penso come mi sentirei se non potessi avere bambini e arrivasse una che praticamente mi da della fancazzista perchè non ho figli, la gente non potrebbe pensarci prima di parlare e soprattutto fare certe esternazioni solo alle persone che conosce?

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista il mio libro! 

 LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - Il mondo che non vedi 1

 buy_2._V196835997_

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Annunci

70 thoughts on “Su di me #22

  1. Ahi-ahi… ti capisco perfettamente. Io non ho figli, mi dedico ai miei hobbies, creo, a volte ne parlo tutta contenta e mi sento rispondere con quella faccia grave “Beata te che hai tempo…”. Uno, ogni volta che vedo quella faccia, mi viene su un nervoso… Sia perchè nessuno ti ha obbligato a fare figli sia perchè, sinceramente, parlarne con quella faccia mesta non mi sembra neanche tanto carino nei loro confronti… E due, perchè mi sento la regina dei fancazzisti che perde tempo in cazzate… E purtroppo è pieno di gente che me lo dice perchè qui in giro hanno tutti figli o matrimonio (a volte te lo dicono anche solo col matrimonio)… Da quel momento quelle persone le evito proprio..

    Liked by 1 persona

    • Vero anche quello…
      Ah tu leggi così tanto, io sai da quando mi sono sposata, con la casa, non ho più tempo di leggere”
      E io… “Ma veramente convivo da 8 anni”
      “Eh sì ma da sposata è diverso!”
      In cosa precisamente? In una firma su un pezzo di carta?
      La cena in tavola da mettere e i panni da stirare li ho anche se non ho giurato fedeltà davanti a Dio XD

      Mi piace

  2. Sono pienamente d’accordo con te, anche a me capita, soprattutto quando si parla di viaggi “eh beh, ma tu viaggi senza bambini, è facile così”…e io puntualmente faccio notare che i miei genitori hanno portato i loro 4 figli in quasi tutte le capitali europee, senza essere dei milionari o chissà chi. E poi sembra sempre che se non hai figli devi stare in ufficio mille ore perché tanto a casa non hai nulla da fare.

    Liked by 1 persona

  3. Hai perfettamente ragione, ad esempio quando il mio bimbo più piccolo rompe, lascio stare il blog e scrivo quando riesco. I figli nessuno ti obbliga a farlo, e loro hanno delle necessità che van poste sopra ogni cosa. Riguardo alle commesse, o altro, viene il nervoso anche a me quando giudicano, nessuno è perfetto. Buona giornata!

    Liked by 1 persona

  4. Le persone infelici e represse “devono” lamentarsi e giudicare le altre persone, cercando di trovare in loro delle negatività, così si sentono meno infelici. Quello che non hanno capito è che la loro infelicità aumenta, invece che diminuire, se non riescono a vivere bene la loro vita, magari senza rompere le scatole al prossimo che non ha alcuna colpa riguardo alle scelte sbagliate che hanno fatto loro, le frustrate. Sono un po’ come quelle mamme sempre infelici che dicono ai loro figli: “Vai, caro, vai a divertirti che la tua povera mamma resta qui, in pensiero, ad aspettarti e a soffrire da sola”.
    Che diceva Virgilio? “Non ti curar di lor, ma guarda e passa”

    Liked by 1 persona

  5. La penso come Neda, queste persone se fossero senza figli avrebbero comunque da ridire per altri motivi, l’invidia poi, fa molto, la signora con le bimbe ti ha detto, come fai a scrivere, figurati, per te e’ un piacere! Baci tesoro, non farci caso, io quando avevo Chiara piccina mi sono divertita cosi tanto, e’ stato il periodo piu’ bello in assoluto, i figli sono una gioia, non un peso, ti abbraccio, buona giornata, ❤

    Liked by 1 persona

  6. Avere figli oggi credo che non sia davvero una passeggiata lo sanno i nonni che fanno i baby sitter a tempo pieno.
    la città almeno Roma è diventata invivibile difficile fare la trottola perché si rompe la metro, gli autobus non passano. c’è lo sciopero ecche te lo dico a fa’….
    Ho un solo figlio che adesso è grande e sinceramente è stato faticoso essere sola perché mi sono separata quando aveva un anno e avere un lavoro abbastanza impegnativo.
    però ce l’ho fatta e senza troppi pianti soprattutto con gli altri ma qualche attimo di scoramento anche con un figlio solo ti prende perché ti senti inadeguata rispetto a quello che la società si aspetta da te.
    Un consiglio? tappati le orecchie fai un sorriso perché evidentemente questa signora è parecchio stressata…
    Shera baciuntantoatortina

    Liked by 1 persona

    • Sicuramente è difficile e duro, specialmente se da sola come nel tuo caso. Se si tratta di amiche tollero tutto, ma tu non puoi fermare una sconosciuta in negozio e dirle praticamente ” Ah tu non hai figli sei una fancazzista” . Un conto è uno sfogo. Se mi avesse detto “Ti invidio, io non ce la faccio più a volte, sai è dura crescere due bambine” Non mi avrebbe dato nessun fastidio, invece mi ha praticamente detto “beata te che non fai un tubo visto che non hai figli”
      E allora lì non ci sto. Chi ti conosce? Abbiamo mai mangiato insieme? Sai cosa vivo io in casa mia con un padre con il 100% d’invalidità mentale?
      Così come dire che tu non sei nessuno e non fai niente dal mattino alla sera perchè non hai un figlio a me non va bene. Certo che l’ho ignorata, ma se mi becca storta e ripete la scena non è detto che sia in grado di farlo di nuovo.

      Mi piace

    • D’accordo con te! Quando mi separai (era l’anno 2000) avevo un solo figlio da crescere e facile non è stato dal momento che dovevo correre al lavoro e lasciarlo ad altri. Se una donna deve far figli per poi lasciarli sempre a nonni e nonne, asili, baby sitter o altro, perchè lei si è messa in testa di fare carriera e ai figli non pensa, credo sia meglio li alsci dov’è! Un figlio non è uno scherzo o un apcco che puoi recapitare ad altri e andarlo a ritirare quando hai finito di fare le tue cose. Secondo il mio modesto punto di vista, vengono prima loro di noi. sopratutto quando sono piccini. Con la secodna bambina a distanza di undici anni dal primo è andata in modo completamente diverso. Buona serata a te Sherazade!

      Liked by 1 persona

  7. allora chissá come sarei classificata io per loro…povera me! un pó di tempo per me lo esigo a me stessa a forza. sia il pomeriggio quando sono impegnate e giocano bene da sola che la sera dopo averle messe a letto. spesso e volentieri non ho voglia di accendere il pc,di leggere o altro ma me lo impongo…mi serve per scattare dal mio “quotidiano”. e che ognuno si faccia un pó i suoi…azzi,che gente iihhiii!
    un abbraccio forte

    Liked by 1 persona

  8. Io sono mamma ma la penso come te. Ma la gente un chilo di affaracci proprio non se li fa davvero??? Che palle!!! Sempre a dare aria alla bocca con scemenze!!! E il più delle volte ci fanno anche delle grandi e grosse figuracce!!!

    Liked by 1 persona

  9. L’idiozia di certa gente é davvero drammatica! Uno deve pensarci bene prima di avere dei figli,altrimenti poi se li vive come un peso,come fanno queste donne frustrate qui! Io ne ho due piccoli,ma non ho ancora rinunciato a niente di quello che facevo prima,magari faccio qualcosa di meno,ma occuparmi dei miei figli mi piace e mi diverte.Altrimenti non gli avrei mica fatti! E non mi permetterei mai di dire certe caxxate a chi i figli non li ha per motivi suoi.😊

    Liked by 1 persona

  10. Banana banana rido come una matta. Anche a me capitano queste persone. Ma io ho un figlio quindi combatto con chi ne ha due o tre. Frasi tipo “beata te hai un figlio solo io invece non sto mai ferma”. Si certo sai mio figlio si fa da mangiare e io me la gratto tutto il giorno hahahahahahahaahga. Oppure quelle che fanno a gara con le mamme tipo: ma sai che mio figlio dice già la R oppure ma sai che mio figlio sa leggere già e ha solo tre anni ? Il tuo no? Roba da matti. Bel post. Brava Laura.

    Liked by 1 persona

  11. Hai proprio ragione, tutte, se vogliono, possono preparare il pranzo la sera per avvantaggiarsi…..è che sono frustate e devono prendersela con qualcuno, e poi credi, come fai fai non andrà mai bene! 😛

    Mi piace

    • Diciamo che le persone insoddisfatte, probabilmente, tendono ad aggredire gli altri per sentirsi un po’ migliori.
      Solo che poi dopo un po’ la sensazione passa.
      Mi è successo lo stesso per il libro, un’altra scrittrice mi ha ricoperto d’insulti e cattiverie, come se il suo libro andasse male solo perchè il mio va bene.
      Magari trovare le colpe in sé stessi anzichè negli altri sarebbe già un passo avanti per uscire fuori da una brutta situazione, ma la gente non accetta di sbagliare per prima, sono sempre sbagliati gli altri e loro perfetti

      Mi piace

  12. Dopo aver letto quasi tutti i vostri simpatici colleghi mi sovviene un pensiero: i figli non si fanno perchè li ha ordinati il dottore e non si fanno al posto di un viaggio, così non si dovrebbero mettere in cantiere se la coppia è già rotta ossia scoppiata. Nella speranza che si riaggiusti qualcosa. I figli danno molte preoccupazioni, problemi, notti in bianco, ci vogliono soldi a palate per portarli ad un pezzo di carta che forse oggigiorn oserve solo per andare al gabinetto. I figli danno solo qualche gioia e molti dolori, sono in grado anche di far litigare la coppia che li ha generati e raramento ringraziano oppure ascoltano i consigli di chi è un poco più maturo di loro. Stilerei un elenco infinito di mille altri motivi per cui se dovessi tornare indietro ( il se dovessi è un pro forma..) non ne farei più. Detto ciò non vi è differenza alcuna tra una donna che ne ha e un’altra che per vari motivi non ha figli. E per ultimo dico che forse la commessa aveva il ciclo mestruale. Ma poteva anche essere in menopausa, non conosco l’età e dico anche che l’acidità e la maleducazione sono i ncerti casi, tipici di noi donne. Dipende come ci svegliamo, se vogliamo sappiamo essere molto str….Un abbraccio a tutte!

    Liked by 1 persona

  13. “Beata te che non hai niente da fare?”… ma ti spia per caso? Controlla come passi il tuo tempo? Una sorta di grande fratello? A quanto pare lamentarsi è diventato così di moda che ogni pretesto è buono, assieme al vantarsi e al sentirsi superiori, ingredienti necessari per essere quelle persone da cui giro accuratamente alla larga 😉

    Liked by 1 persona

  14. ayaya laura… ma scusa tu che ne saprai mai che non hai una nanetta in giro x casa?!?!? hahahaha!!!!!!! t’ho fregato!!!!!!!
    senti senti sai una cosa… io un libro (che mea culpa non ho letto) di 600 pagine che sia così bello non l’ho scritto non perchè ho la peste in giro, ma perchè non so farlo! haha!
    e se non hanno tempo, non li facessero… beh è vero che il tempo viene meno, ma non per questo ci dobbiamo acidare… ben venga non avere tempo per ste cosarielle! baci!

    Liked by 1 persona

    • Io non ho figli ma sinceramente ho dato per scontato che la mancanza di tempo per sé stessi, quando ne fai, sia una naturale conseguenza. Mi sembra assurdo pensare che le cose possano essere uguali a prima quando hai una vita di cui prenderti cura che dipende da te in tutto e per tutto.
      Sicuramente a volte potrebbe essere stressante ma non per questo puoi mettere in croce le altre persone. Io sta gente proprio non la capisco. boh… E’ quasi come sei io che non ne ho andassi in giro a dire, a gente a caso ” Eh beato te che c’hai i soldi e hai potuto fare i figli, io non ne ho abbastanza per mantenerli e farne”
      Cioè ma cosa ne sai dei sacrifici che fa una persona in casa sua?
      La gente dovrebbe solo tapparsi la bocca.

      Mi piace

  15. E’ una situazione che non mi è mai successa in prima persona perchè sono troppo giovane ma è davvero qualcosa che già mi da i nervi.
    Parlo con molte donne più grandi e spesso mi hanno raccontato di questa pressione sociale assurda e sono rimasta davvero basita. Come te amo la storia quindi so l’origine di certe credenze e spero (sottolineo spero…) siano superate. E’ una cosa assurda da dire e sì, è un occupazione in più ma le persone sembrano marciarci sopra e rievocare il loro stato superiore come hai ben detto di “donne complete”. E’ vergognoso davvero… e come hai fatto notare alla fine può essere una donna che non può avere figli (anche se in generale non sono affari che riguardano gli/le altri/e). Sappi che ti sono vicina e sono assolutamente d’accordo con te

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...