Su Di Me #12

sims

#SuDiMe

Quando comprai il primo The Sims presi la versione per playstation. Mi ricordo che il mio cervello fu fritto da quel gioco. A volte, mentre ero al lavoro, telefonavo a mio fratello a casa per sapere se era andato avanti o per parlarne. Quando ho scoperto che esisteva la versione per pc e che era un gioco molto più vasto e con infinite possibilità è stata la fine.

Se l’articolo ti è piaciuto come spero regalami il tuo voto Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Acquista il mio libro! buy_2._V196835997_

Altri social:

Youtube

FacebookcronistorieTwitter  InstagramGoogle+Facebook

Annunci

30 thoughts on “Su Di Me #12

  1. Noooo la versione per playstation era orribile!!! Quella per pc era la versione per eccellenza! Con tutte le espansioni era come creare una seconda vita. E’ stato uno dei giochi piu’ belli della mia adolescenza!

    Liked by 1 persona

  2. Meraviglioso The Sims! Secondo me, la migliore serie è la seconda, nessuna rogna di salvataggio nè di installazione dei downloads. La terza è stata abbastanza rognosa. La quarta l’ho provata ancora poco. Aspetto un calo di temperature per impedire al pc di sciogliersi.

    Liked by 1 persona

      • Hai mai provato a scrivere storie appoggiandoti al gioco? Mi spiego. Tempo fa frequentavo una community di giocatori che scriveva storie e poi le raffigurava tramite il gioco. Ci provai anch’io (anche se rileggendo quello che ho fatto mi vergogno di quanto superficiale sia stata la storia e anche come la portai avanti, ma era un esperimento, già tanto che l’abbia concluso!).
        Sarebbe un bel modo per unire entrambe le passioni, no?

        Liked by 1 persona

      • In passato l’ho fatto, ma quando avevo tempo libero e non lavoravo, sinceramente ci vorrebbe troppo tempo e sprecherei a giocare il tempo che posso dedicare alla scrittura.
        Il mio libro è di 633 pagine, hai voglia a raffigurarlo in the sims, diventerei vecchia prima di aver terminato.

        Liked by 1 persona

      • Hai ragione! Confermo il troppo tempo a cercare inquadrature e le scatole delle pose, più tutto il “post-produzione”. Io lo iniziai in convalescenza ospedaliera (non potevo fare altro) e poi lo portavo avanti la sera dopo cena, dopo giornate intere passate a preparare gli esami. Adesso, portarlo avanti con una certa scadenza sarebbe impossibile, nonostante la disoccupazione mi dia tanto tempo… che però passo in cerca di annunci o altro.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...