Orgoglio e Pregiudizio ~ Il film

Orgoglio_e_pregiudizio

Buongiorno a  tutti!

Oggi vi voglio parlare di un film che amo molto! Orgoglio e Pregiudizio!

Tratto dal celebre libro di Jane Austen e riproposto varie volte nel corso degli anni, raggiunge il suo massimo, secondo me, nella versione 2005.

Trama

bennet-sisters

Nell’Inghilterra rurale di fine ‘700 un giovane aristocratico a cui non difettano le ricchezze, Charles Bingley, affitta la tenuta vicina a quella dei Bennet, a cui non difettano invece le figlie da maritare. Una sera, durante una festa danzante, Bingley fa il suo ingresso nella sala scatenando lo scompiglio fra le fanciulle del paese che desiderano un giro di danza e un (buon) partito. Accompagnato dall’altezzosa sorella e dal bello quanto presuntuoso Signor Darcy, Bingley si innamora perdutamente della primogenita dei Bennet, la timida e placida Jane. Amore a prima vista sarebbe anche per Darcy e la secondogenita Bennet, Lizzie, se non fosse per quella loro indole indomita e poco incline al confronto. Troppo orgogliosa lei, troppo prevenuto lui.

La mia analisi

keira-knightley-e-matthew-macfadyen-al-balloSo che tanti non hanno apprezzato questo film per il finale, quando lei dice “le vostre mani sono fredde” e che l’hanno trovata una frase stupida e insipida.

Io voglio portarvi proprio qui e farvi ragionare su questa frase e sull’importanza delle mani all’interno di tutto il film.

Sono certa che terminata la mia analisi vedrete diversamente quella scena finale!

Fidatevi di me, la finezza del regista la rivedrete proprio in questa frase finale di Lizzie tanto disprezzata.

Prima di giudicare questo film in maniera superficiale dovete guardarlo più volte e concentrarvi sulle mani e fare caso a quanto, questo tema, è spesso ripreso all’interno del lungometraggio.

Vi ricordate il primo contatto fisico tra  tra Darcy e Lizzie a Netherfield Park? In lui provoca stordimento e perplessità, se vi concentrateorgoglio-e-pregiudizio su questa scena noterete che lui ha uno spasmo involontario alla mano. Poi lo rivediamo a Pemberley, quando osserva Lizzie che si allontana. In quella scena c’è la rassegnazione di Darcy nel vedere non ricambiati i suoi sentimenti da parte di lei. Se prestate attenzione noterete una lunga inquadratura sulla sua mano lasciata mollemente distesa lungo il corpo, proprio a rappresentare questa rassegnazione. Ora riguardate il film sotto questa luce e vedrete che riuscirete ad apprezzarne la scena finale e la finezza con cui il regista ha deciso di evidenziare i sentimenti e le emozioni, niente baci mozzafiato, ma le mani come mezzo espressivo. Che finezza.

orgoglio_pregiudizio3jpgSpero che possiate apprezzare questa mia analisi. Credetemi io ho visto davvero molte volte questo film e ho apprezzato tantissimi dettagli, questa cosa delle mani è un punto su cui il regista ha calcato molto, fatemi sapere se rivedendolo vi ritrovate in queste mie osservazioni.

Come secondo punto di forza non posso fare a meno di parlare di Keira Knightley. Date a Keira un film in costume e sarà un successo. Anna Karenina, La Duchessa, nei panni di una donna d’epoca Keira è meravigliosa.

Cast

Film Title: Pride and Prejudice.

Keira Knightley: Elizabeth Bennet
Matthew Macfadyen: Signor Darcy
Donald Sutherland: Signor Bennet
Rosamund Pike: Jane Bennet
Brenda Blethyn: Signora Bennet
Tom Hollander: Signor Collins
Rupert Friend: Signor Wickham
Judi Dench: Lady Catherine de Bourghorgoglio-e-pregiudizio-02_mid
Jena Malone: Lydia Bennet
Talulah Riley: Mary Bennet
Carey Mulligan: Kitty Bennet
Claudie Blakley: Charlotte Lucas
Sylvester Morand: Sir William Lucas
Simon Woods: Signor Bingley
Kelly Reilly: Caroline Bingley
Tamzin Merchant: Georgiana Darcy

Trailer

Mi scuso per la qualità pessima, ma di meglio non ho trovato.

La mia scena preferita del film e la musica più bella

Altre Versioni

Film Title: Pride and Prejudice.

Sono state fatte altre versioni e trasposizioni cinematografiche e televisive di Orgoglio e pregiudizio:

  1. 1940: Orgoglio e pregiudizio, di Robert Z. Leonard, con Laurence Olivier nel ruolo di Darcy e Greer Garson come Elizabeth.
  2. 1949: Orgoglio e pregiudizio, diretto da Fred Coe per la NBC.
  3. 1952: Orgoglio e pregiudizio, miniserie della BBC diretta da Campbell Logan, sceneggiata da Cedric Wallis e con Peter Cushing nella parte di Darcy.
  4. 1957: Orgoglio e pregiudizio, sceneggiato televisivo Rai diretto da Daniele D’Anza, con Franco Volpi nel ruolo di Darcy e Virna Lisi come Elizabeth.
  5. 1958: Orgoglio e pregiudizio, miniserie della BBC diretta da Barbara Burnham e sceneggiata sempre da Wallis.
  6. 1967: Orgoglio e pregiudizio, miniserie della BBC diretta da Joan Craft.
  7. 1980: Orgoglio e pregiudizio, serie televisiva della BBC con Elizabeth Garvie nella parte di Elizabeth e David Rintoul come Darcy, adattata da Fay Weldon e diretta da Cyril Coke.
  8. 1995: Orgoglio e pregiudizio, miniserie televisiva della BBC con Colin Firth nel ruolo di Darcy e Jennifer Ehle nel ruolo di Elizabeth, adattata da Andrew Davies.
  9. 2004: Matrimoni e pregiudizi, con Aishwarya Rai e Martin Henderson. Versione indiana del film
  10. 2005: Orgoglio e pregiudizio, film diretto da Joe Wright con Keira Knightley e Matthew Macfadyen.
  11. 2008: Lost in Austen, miniserie inglese con Jemima Rooper, una giovane inglese dei giorni nostri che si ritrova catapultata nella realtà del suo libro preferito.

Curiosità Orgoglio e pregiudizio e il Diario di Bridget Jones

bridget-jones-WVH9

Una curiosità relativa a Orgoglio e pregiudizio è l’omaggio che viene fatto tramite Il diario Bridget Jones. Non lo avete notato? Non è possibile! Contiene alcuni dei temi del romanzo austeniano e il personaggio di Mark Darcy è così chiamato per un intenzionale omaggio al personaggio originario. Inoltre nel film del 2001 Darcy è interpretato di nuovo da Colin Firth, Darcy anche nella sopracitata serie del 1995.  In aggiunta la scrittrice ha ammesso che, dopo aver visto Colin Firth nel ruolo di Darcy nell’adattamento televisivo del 1995, ha da sempre immaginato l’attore nel ruolo di Mark. Nel romanzo, la stessa Bridget ha una cotta per l’attore Colin Firth. Quindi, trovare il “vero amore” di Bridget non fu difficile. Colin Firth fu scelto non solo per la sua esperienza nel ruolo di Fitzwilliam Darcy, ma anche per la sua capacità di interpretare uno snob e altezzoso intellettuale all’inizio del film ma che potesse essere amato alla fine.

Il Manga

immagine_orgoglio-e-pregiudizio_12199

Ebbene esiste un manga dedicato a Orgoglio e Pregiudizio, ma non ve ne parlerò io in questo articolo! Sarà frutto di una collaborazione!

Il blog Everpop ha deciso di collaborare con me e scrivere la parte relativa al manga! Intanto vi invito a visitare questo blog e a seguirlo, vi aggiornerò presto sull’uscita dell’articolo relativo al manga.

ECCOVI IL POST!! https://everpop.wordpress.com/2015/07/10/a-tutto-manga-romantiche-famiglie-orgoglio-e-pregiudizio-di-reiko-mochizuki/

Spero che tu abbia apprezzato l’articolo! Ricordati di votare il blog! E’ importante!Puoi anche votare la qualità del blog da 1 a 10!

siti

Segui il mio sito web http://www.laurarocca.it

Segui la mia pagina facebook!

Altri social:

TUMBLR

GOOGLE+

INSTAGRAM

TWITTER

1524444e436dafbeb-OrgoglioePregiudizio

Annunci

30 thoughts on “Orgoglio e Pregiudizio ~ Il film

  1. Io ADORO questo film!!!! In 5ª superiore ero talmente in fissa che lo guardavo tutti i santi giorni 😆 mia mamma pensava fossi pazza…
    Le mani, oh, le mani! Sono il fulcro della pellicola! All’epoca era l’unico modo per relazionarsi fisicamente con l’altro sesso. Niente baci o bacetti, solo un contatto veloce e nascosto tra mani. E se ti vedevano erano guai!

    Liked by 1 persona

  2. Hai fatto un analisi molto intelligente e raffinata. Mi trovi pienamente d’accordo.
    Un film che esprime eleganza e raffinatezza da un libro che trovo stupendo! Buona giornata Annalisa 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Ho visto una sola volta questo volta, ma da quanto ricordo avevo notato la finezza del regista e questa cosa delle mani… molto bella e diversa…
    Peccato che non ho ancora letto il libro, ma presto lo farò.
    Keira è stupenda, io l’adoro, è una delle mie attrici preferite.

    Liked by 1 persona

  4. Ho visto il film e l’ho rivisto. Poi ricordo di aver visto anche la versione con Olivier. A me è piaciuto in entrambe le versioni, probabilmente ho visto anche qualche altra versione ma ora non ricordo quale. Cerco sempre i film tratti dai romanzi che ho letto e, si solito, confronto il film con il romanzo, cercando di capire in che modo il regista lo ha interpretato.
    Il tuo articolo è molto bello e sempre molto completo. Sei brava e ti ringrazio per l’ottimo lavoro di ricerca che fai.
    Ciao, buona giornata.

    Liked by 1 persona

  5. Il film mi è piaciuto anche se riportare lo scorrere del tempo su pellicola non è facile e infatti ho avuto la sensazione che mi mancasse qualcosa in certi momenti. Però l’ho visto solo una volta, probabilmente lo dovrei rivedere. Tra l’altro il libro mi è piaciuto ma ho preferito ancora di più l’ideale seguito “Il diario di Mr Darcy” di Amanda Grance, la storia dal punto di vista di Darcy. Baci

    Liked by 1 persona

    • E’ un film che va visto più volte per essere apprezzato, questo è fuor di dubbio. Ovviamente il libro resta sempre il libro, ma io trovo che questa trasposizione sia fatta molto bene. “Il diario di Mr Darcy” mi manca, visto che tu dici che è bello lo leggerò!

      Mi piace

  6. Amo follemente questo film!
    E’ davvero bello e, secondo me, decisamente fedele al libro.
    Anche io avevo notato questa particolarità delle mani, cosa che mi è piaciuta un sacco!
    Keira, poi, è assolutamente magnifica. :’)

    Liked by 1 persona

  7. Ciaooooooooooo Lauretta, finalmente riesco a passare! Che dire di questo film? Io l’ho adorato, proprio come ho amato il libro! La Austen è una delle mie scrittrici preferite *-*

    Ho apprezzato molto la tua analisi per quanto riguarda l’elemento “mani”, sono dettagli a cui non avevo fatto troppo caso. Dovrò rivedere il film e osservarlo sotto questa nuova luce! 🙂

    Liked by 1 persona

  8. Pingback: The Classic Book Tag | Racconti dal passato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...