Il Tetto ~ La Casa Vittoriana

imagesKWFANGVS

Forma

imagesEP4R4MT0Il tetto nelle case vittoriane è sempre spiovente. Il motivo va ricercato nello stesso motivo per cui, quando andate molto a nord, tipo in Scandinavia, o semplicemente anche solo in Trentino, trovate questo tipo di tetto: l’inverno rigido con molta neve.

Il rischio, se tutta queste neve resta sul tetto, e continua a depositarsi durante l’inverno, senza sciogliersi, ma aumentando sempre più di volume, è che il tetto si sfondi e crolli sulla casa, mentre invece nei tetti a “capanna” come quelli utilizzati per le case vittoriane la neve viene spinta irrimediabilmente al suolo dalla gravità.

Decori e Stile

Quando l’architetto subiva l’influenza tedesca, solitamente, la parte superiore deluntitled tetto a “capanna” aveva la punta piatta in modo da formare una specie di piccolo terrazzino.

I tetti, tipicamente, erano:

a guglia nelle case strutturate con un’architettura più simile al neogotico

a cipolla nelle correnti americane, difficile trovarne in Inghilterra.

La Torretta

imagesAM4AWP94La torretta laterale è una delle parti più suggestive dell’architettura tipica delle case vittoriane e che solitamente ci resta impressa. Ricorda quasi un piccolo castello, nei nostri sogni romantici la vediamo un po’ come la torre della principessa.

Solitamente di forma esagonale o ottagonale e con tetto a punta ospitava il salotto o lo studio vista la luce garantita dalle finestre panoramiche.

Immaginate che meraviglia sedersi a leggere lì con intorno tutto il panorama del verde inglese?

Io a volte credo di avere questo richiamo così forte perché dovevo per forza vivere lì in una vita precedente!

imagesAQAS01W9

Il Segnavento

imagesJWV2EGJZPer definizione, il segnavento, o galletto segnavento, è una figura che ruota liberamente su un’asta verticale e che, in virtù del suo design, punta sempre verso il vento. Detto in altre parole, il vento proviene sempre dalla direzione verso la quale il segnavento è puntato.

Il segnavento più antico del quale si abbia traccia era dedicato al dio greco Tritone ed adornava la Torre dei Venti ad Atene, costruita dall’astronomo Andronico nel 48 a.C. Per i popoli antichi, i venti avevano poteri divini. Segnavento raffiguranti le divinità dei venti decoravano spesso le case dei ricchi. Sono stati rinvenuti dei segnavento vichinghi in bronzo risalenti al primo secolo d.C., solitamente usati sulle navi e diffusi nelle chiese scandinave.

Nel nono secolo, il Papa, decretò che ogni chiesa in Europa fosse sormontata da un galletto, in ricordo di quanto detto da Gesù a Pietro: prima che il gallo canti mi avrai rinnegato tre volte.

Nel Medio Evo, le bandiere mostravano agli arcieri la direzione dalla quale soffiava il vento. In seguito, la bandiera di stoffa venne sostituita da una di metallo, talvolta raffigurante lo stemma nobiliare del proprietario del castello.

Nei secoli più recenti, i segnavento hanno avuto molta fortuna negli Stati Unito imagesBLJ1BWONdove già dal ‘700 è diffusa la tradizione artigiana del segnavento, oppure in Inghilterra dove nel periodo Vittoriano la moda prevedeva segnavento molto elaborati che tendevano a riempire ogni centimetro disponibile con riccioli e decorazioni. Nel Novecento c’è stato il ritorno ad uno stile più lineare con i segnavento a silhouette, che spesso raffiguravano scene di sport o immagini comiche.

Oggi, nel nuovo millennio, assistiamo ad una doppia tendenza: da una parte le nuove tecnologie, materiali e finiture permettono di realizzare soluzioni sempre più innovative ed all’avanguardia con una precisione nei dettagli impensabile fino a pochi decenni fa; dall’altra parte c’è la tendenza al ritorno alle cose più semplici e tradizionali che ci ricordino di un tempo più sereno, un ritorno alla casa ed al giardino ed ai ritmi naturali.

 

imagesITSZDRGV

 

Spero che questo articolo sia stato esauriente ed interessante e vi invito a farmelo sapere! Vi invito inoltre, nel caso ci fosse qualcosa che vi incuriosisce, a richiedermi di trattare l’argomento. Se volete ringraziarmi è molto gradita la condivisione dell’articolo su facebook tramite l’apposito tasto sotto il post. (Vi ringrazio anticipatamente per il tempo che avete dedicato alla lettura di questo ed altri articoli). Se dedicherete un secondo del vostro tempo a clikkare il bannerino rosa qui sotto mi regalerete un voto per aiutarmi a rendere un po’ più visibile il mio blog, se volete date anche la votazione! Grazie 🙂

siti

Segui la mia pagina facebook!

Altri social:

TUMBLR

GOOGLE+

INSTAGRAM

TWITTER

 

19 thoughts on “Il Tetto ~ La Casa Vittoriana

  1. Ma sai quando vedo queste case così, la mia fantasia non ha confini … vorrei avere una finestra in queste piccoli torri.. hai sceto belle foto.. poi io adoro il segnavento anche noi abbiamo un Segnavento.. ci manca solo la torre 😀 …sempre belli i tuoi post..

    Piace a 1 persona

  2. Te l’ho gia detto che adoro i tuoi articoli dove si parla dell’epoca vittoriana? XD
    Credo di si, ma te lo ribadisco… ogni volta è come essere catapultati in un’altra epoca! Adesso mi è venuta voglia di comprarmi un segna vento ahahahh sarebbe carino sul tetto di casa mia XD

    Piace a 1 persona

Rispondi a salottodeilibri Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...