#1maggio . La festa del lavoro di chi?

FESTA DEL LAVORO: CORTEO PRIMO MAGGIO

Ciao a tutti,

essendo il primo maggio mi sembra doveroso fare questo post. Voi direte: Tu lavori, di cosa ti lamenti?

E infatti non mi sto lamentando, ma non posso nemmeno dimenticare i 3 anni che ho passato disoccupata, i 3 anni dove gli unici lavori che ho fatto sono stati occasionalmente come promoter, vista la mia grande esperienza di commessa e in qualche call center outbound, visto che ho una bella voce, (inutile fare i modesti su una cosa che so per certa, per telefono se sei un uomo mi stai a sentire quasi nel 90% dei casi, solo per sentirmi parlare).

Tornando a noi sono stati 3 anni davvero duri, anche perché convivevo già, con 600€ al mese di affitto da pagare, nessuno che ci desse soldi, non abbiamo genitori che ci mantengono, (questa non è una critica a chi lo fa, anzi, magari averli dei genitori che mi possano aiutare, ma i miei è già tanto se hanno i soldi per riuscire a vivere), e in cui il mio ragazzo, da apprendista, prendeva appena 920€ al mese, toglieteci l’affitto, le varie bollette, e fate mentalmente il conto di quanto ci restava per mangiare, figuratevi se poteva restare qualcosa per divertirsi, e non intendo una vacanza a New-York, ma le cose normali che potrebbe fare una coppia di 20/30 anni, una pizza ogni tanto, un gelato, un cinema, non dei lussi, una vita NORMALE, ecco.

Io queste cose per 3 anni non le ho mai manco viste con il binocolo, queste non sono pretese, è alienare socialmente una persona.

Detto ciò vorrei “riderci” su per sollevare un po’ il morale a chi ancora è in questa difficile situazione e vi racconterò le cose più aberranti che mi sono capitate quando cercavo lavoro!

Iniziamo dal motivo del licenziamento!

Dopo 8 anni di lavoro nel negozio di elettrodomestici, ci lavoravo da quando avevo 19 anni, mi hanno tirato un calcio nel sedere, da un giorno all’altro, con il pretesto di “riduzione del personale per via della crisi” dicendo che nel mio lavoro sarebbe subentrato il figlio del proprietario. (Io lavoravo in una grande catena, ma i negozi di questa catena sono tutti franchising dove si vende sotto il marchio, ma il negozio ha un proprietario suo).

Detto ciò:

  • Ero andata a convivere da appena 3 mesi certa del lavoro fisso a tempo indeterminato;
  • Dopo due mesi che mi hanno licenziato al posto mio c’era una ragazza di 18 anni mai vista prima
  • A novembre dello stesso anno hanno licenziato un’altra mia collega della mia età che solo 2 mesi prima aveva annunciato che si sarebbe sposata
  • Ho poi scoperto in seguito che il vero motivo per cui mi avevano licenziata era che avevano paura restassi incinta…
  • Ho goduto immensamente quando la 18enne che hanno preso, un anno dopo era in maternità e io a distanza di quasi 7 anni da allora non ho mai fatto figli, poveri scemi. (Non chi fa figli, quelli del negozio dico).

Ora veniamo alle più  grandi idiozie che mi hanno detto durante i colloqui!

Primo posto incontrastato

Colloquio presso un’agenzia immobiliare molto grande.

-Ma lei è mongoloide quindi?-

(Addirittura????)

La motivazione a questa domanda è che ho presentato un documento che attestava che potevano assumermi come invalido civile, avendo anche delle agevolazioni, poiché per via dell’intervento che ho subito alla schiena a 13 anni, quello a causa di cui è morta la mia carriera di sincronizzato agonistico, sono riuscita ad ottenere il 46% di invalidità che è la percentuale minima per entrare nella lista. Io sono normalissima e faccio una vita normalissima, è una cosa che se non la dico non si sa, ho raggiunto la % perché si è sommato l’intervento con l’ipotiroidismo e ho insistito parecchio durante la visita, visto che ero disoccupata, che non potevo mai più fare lavori in piedi come la commessa visto il mio problema.

Detto ciò mi è stato chiesto esplicitamente se ero mongoloide, usando proprio questa parola.

Secondo posto

Colloquio presso un’azienda di distributori automatici per uffici.

-Lei ha figli?-

-no, ancora no-

-Ma è sterile o può averne?-

(MA CI RENDIAMO CONTO?)

-Sinceramente non ho mai cercato di avere un figlio quindi non posso rispondere a questa domanda-

-Ne vorrebbe?-

-Al momento no-

-Le faremo sapere-

(Si come nooooooo)

Terzo posto

Colloquio come centralinista in un’azienda molto grande a famosa in tutta Italia.

– Ha un curriculum molto interessante, è diplomata?-

(Ma non hai detto di aver letto il curriculum?)

-Sì certo, se guarda c’è allegata anche la copia del diploma-

-Sì sì ho visto! Ha mai seguito corsi su come rispondere al telefono? Anche interni ad altre aziende.-

(MA NON HAI DETTO DI AVER LETTO IL CURRICULUM? E due)

-Come può vedere dal curriculum ho lavorato anche per grandi aziende che facevano dei corsi e ho anche spiegato di che tipo, se vuole glieli spiego nel dettaglio-

-Sì Sì ho letto, davvero molto qualificata! Quindi accetterebbe un lavoro full time?-

Inizio a rispondergli e lui si mette a fare battute alla collega a fianco a lui nel mentre!!! Mi fermo e sto zitta, si gira verso di me.

-Molto bene signorina, grazie per la sua risposta, lei sarebbe interessata a provare il nostro XXX e a fare dei questionari che le arrivano via mail per qualche mese gratuitamente?-

(Ma se non sei manco stato a sentire!!! E poi perché mai dovrei fare dei questionari via mail?)

-Certo se durante la giornata lavorativa c’è da rispondere a dei questionari oltre che rispondere al telefono non c’è problema, il prodotto me lo date voi in dotazione per prova?-

-No il prodotto deve acquistarlo e le mail le arriveranno al suo indirizzo e-mail, quello indicato nel curriculum, e lo farà nel suo tempo libero-

(Ehhhh? Ma è una truffa!)

-Mi scusi, ma io sono disoccupata, non posso certo acquistare il prodotto XXX, al limite posso rispondere ai questionari-

-Va bene, le faremo sapere per il posto-

E mentre uscivo dalla porta l’ho visto stracciare il curriculum e buttarlo nel cestino.

Fidatevi ce ne sono tanti che mettono gli annunci per vendervi la roba, a volte anche aziende grandi e importanti da cui non te lo aspetteresti mai.

Quarto Posto

Titolare di un bar, viscidone cinquantenne che si vedeva lontano un km, annuncio per aiuto in cucina a pranzo.

-Se perdi qualche chilo ti do il posto e ti invito anche a cena fuori-

-Se perdi 25 anni e la fede al dito, forse, e dico forse, potrei anche prendere in considerazione la tua offerta-

E me sono andata strappandogli il curriculum di mano, si sa mai che si segnava pure il numero sto bavoso.

(Non voglio dire che quelli che hanno 50 anni sono dei viscidi, ma quelli che hanno 50 anni, la fede e una possibile figlia della mia età e ci provano  lo sono, e mi fanno pure schifo).

Quinto e ultimo posto, ma non da meno!

Telefono per un annuncio di un noto negozio di intimo. Cercavano una ragazza che “pulisse” durante la chiusura di pranzo. (Piegare la roba lasciata in giro dalle clienti, passare la scopa, togliere ditate).

-Buongiorno, ho letto il vostro annuncio, chiamo perché sono interessata a fare un colloquio-

-Ah bene, lo parla bene l’italiano!-

(EHHHH????)

-Ma veramente io sono italiana-

-Scusi ma perché ha chiamato?-

(Prendi culo? Come direbbe Bastianich).

-Perché sarei interessata al lavoro che offrite-

-Non va bene, lei è italiana!-

(Qui ormai siamo pure razzisti al contrario!)

-Scusi eh, ma a passare la scopa sono capace lo stesso anche se sono italiana-

-Senta me è diplomata?-

(ma come prima non ti vado bene perché sono italiana, poi per passare una scopa mi chiedi se sono diplomata???)

-Si lo sono, mi sono diplomata nel…-

-No!No!No! Non mi interessa, troppo qualificata, poi magari vuole una promozione!!!-

(Cioè? Che promozione? Da passare la scopa sul parquet potrò anche lavarlo????)

-Signora guardi io vorrei solo guadagnare i 300€ al mese che offrite per poter fare la spesa, le assicuro che ho ben chiaro il testo dell’annuncio…-

-Senta non mi disturbi più, assumo solo extracomunitarie, ok?-

E mi sbatte giù il telefono in faccia.

Eh certo che assumi solo quelle, così poi anziché i 300 promessi gliene dai magari 100 e pure in nero.

E voi? Avete avuto proposte indecenti ai colloqui?

Vi hanno fatto pesare il fatto di essere donne perché possibili madri?

Qui c’è da aprire una parentesi e non me ne voglia nessuno, che sia giusto o sbagliato è fuor di dubbio, non si può discriminare una donna perché potrebbe avere dei figli, ma è anche vero che in parte alcuni datori di lavoro, non deficienti come quello che mi è capitato, li capisco e che ce la siamo un po’ cercata anche noi, diciamo la verità anche se donne, quante davvero, fra quelle che si mettono in maternità a rischio il primo mese di gravidanza, sono a rischio veramente? Credo che ogni dieci donne in gravidanza a rischio quelle davvero in quella condizione siano due,  e soprattutto non ditemi che non vi è mai capitato di sentire o di vedere quella che, dopo due mesi dall’assunzione a tempo indeterminato, era già in maternità, poi magari è rientrata cinque/sei mesi ed era incinta di nuovo, siate oneste, non è giusto discriminare le donne, ma non è giusto neppure comportarsi da furbette come molte di noi fanno. Non me ne vogliano le madri, per carità, ma farsi assumere, lavorare 2 mesi e sparire per 3 anni e poi licenziarsi dopo che finisce la maternità facoltativa lo considero un comportamento poco professionale.

Hanno cercato di vendervi roba?

Oppure vi sono mai capitati quegli annunci perdita di tempo dove c’era scritto che cercavano un’impiegata e poi in realtà, quando andavate al colloquio, era un lavoro di vendita porta a porta?

Se vi fa piacere, in futuro, posso fare anche un post sulle agenzie di lavoro e i colloqui assurdi che mi hanno mandata a fare! 😀

Fatemi sapere se vi potrebbe interessare questo post!

Vi chiedo gentilmente di votare, tramite il bannerino rosa qui sotto, oggi si è azzerata la classifica essendo il primo del mese e ho perso tutti i punti! GRAZIE DI CUORE!

Laura

siti

Segui la mia pagina facebook!

Altri social:

TUMBLR

GOOGLE+

INSTAGRAM

TWITTER

 

 

 

 

 

 

6 thoughts on “#1maggio . La festa del lavoro di chi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...